A Cariati la buona sanità per frenare la migrazione sanitaria

A Cariati la buona sanità per frenare la migrazione sanitaria

Paziente già sottoposto a trapianto di rene, con altre patologie che hanno reso l’operazione stessa delicata e complessa, operato di Emicolectomia sinistra videolaparoscopica per una grave forma di diverticolite, è stato dimesso in pochi giorni ed in condizioni cliniche ottimali. A far registrare un nuovo successo, annoverabile tra i casi di buona sanità, è la sede operativa La Madonnina – iGreco Ospedali Riuniti. 

Ad esprimere soddisfazione per la riuscita dell’intervento è il responsabile Giancarlo Greco sottolineando come, attraverso l’approccio della chirurgia laparoscopica che fa registrare alla struttura privata convenzionata con il Sistema Sanitario Nazionale, continui ed efficaci risposte di qualità, si confermi l’impegno a frenare la migrazione sanitaria.

Anche la Calabria – aggiunge – può e deve reggere il confronto con le realtà sanitarie anche di eccellenza di altre regioni del mezzogiorno e non solo.

 L’intervento è stato eseguito dall’equipe chirurgica guidata dal responsabile medico della sede operativa La Madonnina iGreco Ospedali Riuniti, dottor Tonino Perri e composta dai dottori Pietro Luigi Covello, Riccardo Pellegrini e Salvatore Bilotto, con la collaborazione dell’anestesista dottor Vincenzo Blasi.

È perfettamente riuscito e dopo pochi giorni il paziente è stato dimesso in ottime condizioni cliniche.

La particolarità dell’intervento risiede sia nella tecnica chirurgica laparoscopica, utilizzata oramai da mesi con successo su decine di pazienti de iGreco Ospedali Riuniti, sia nelle condizioni cliniche di partenza del paziente.