A causa della pandemia 4 mila donne hanno scoperto il cancro al seno in ritardo

A causa della pandemia 4 mila donne hanno scoperto il cancro al seno in ritardo

A causa dei ritardi dovuti alla pandemia 4mila donne hanno scoperto il cancro al seno in stadio più avanzato”. Lo ha fatto sapere il presidente della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, Francesco Schittulli, intervistato dai giornalisti in occasione della conferenza stampa organizzata dalla LILT per celebrare i cento anni dalla sua fondazione. L’evento si è svolto oggi presso Palazzo Giustiniani.

“Noi oggi siamo tornati a interventi e trattamenti più demolitivi- ha proseguito- e questo compromette la qualità e quantità di vita con costi che si ripercuotono non solo sul nucleo familiare, ma sulla società”. Quanto alle lunghe liste di attesa, queste si combattono “estrapolando il monopolio delle Asl e aprendo anche alle strutture private convenzionate”, ha concluso.