A Crotone si è riunita la Società Italiana di Oftalmologia Legale (Sezione Calabria e Lucania)

A Crotone si è riunita la Società Italiana di Oftalmologia Legale (Sezione Calabria e Lucania)

Riceviamo e pubblichiamo – Il giorno 5 Novembre a Crotone, presso Il “Lido degli Scogli”, si è tenuto il Congresso della Società Italiana di Oftalmologia Legale (S.I.O.L.) dal titolo “ Aspetti medico-legali in oftalmologia nella disabilità visiva”. L’evento, di notevole valore scientifico, ha tra l’altro inaugurato la sezione Calabria e Lucania della S.I.O.L nazionale. Il Prof. Demetrio Spinelli, Presidente del Congresso, Il Dr. Santo Mauro e il Dr. Leopoldo De Martino, coordinatori Scientifici dell’evento, hanno inteso evidenziare un importante problema di salute pubblica qual è la disabilità visiva.

Tra le patologie principali che possono essere causa di una riduzione visiva significativa si annoverano la cataratta, il glaucoma, la degenerazione maculare e la retinopatia diabetica: temi ampiamente trattati dagli eminenti relatori intervenuti. Il Prof. Demetrio Spinelli, Presidente della S.I.O.L. nazionale, ha aperto i lavori Congressuali. Dopo aver ringraziato il Dr. Santo Mauro e il Dr. Leopoldo De Martino, membri della S.I.O.L nazionale, per l’organizzazione dell’evento scientifico, Il Prof. Demetrio Spinelli ha evidenziato l’importanza della disabilità visiva nella invalidità civile. Il Prof. Luigi Papi, Direttore della Medicina Legale dell’Università di Pisa, ha sottolineato l’importanza del certificato medico ai fini del riconoscimento della disabilità visiva.

Tale certificazione, secondo Il Prof. Filippo Cruciani, Segretario della S.I.O.L. nazionale, non è scevra da criticità. Cruciani ha infatti dimostrato la fragilità del certificato nell’accertamento e nella quantificazione del danno visivo. Il Dr. Vincenzo De Vitto ha, poi relazionato in merito al riconoscimento di cieco civile tra indagini giudiziarie ed esame clinico.

Il Dr. Piercarlo Rizzi, medico legale e la Dr.ssa Sonia Palmieri, oculista e membro della S.I.O.L. nazionale hanno affrontato il tema della legge 138 del 3 Aprile 2001, evidenziandone la sua efficacia e la sua criticità. Di seguito il Generale Luigi Lista, medico legale che ricopre importanti incarichi ministeriali ed è presidente della commissione di verifica di Roma, ha trattato il tema della inidoneità al Servizio ed altre forme di inabilità assoluta e permanente, compresa la disabilità visiva, a qualsiasi attività del dipendente pubblico (art.15 D.P.R. 461/2001, D.P.R. 171/2001 e legge 335/95).

La disabilità visiva in età pediatrica è stata trattata dal Prof. Michele Fortunato, chirurgo di oftalmologia pediatrica all’Ospedale Pediatrico “Bambino Gesù” di Roma. In particolare il Prof. Fortunato ha commentato un video relativo ad interventi complessi da lui eseguiti su bambini e neonati. Altri eminenti relatori che hanno partecipato al Congresso sono stati: il dr. Gennaro Crugliano, il dr. Andrea Lucisano, la dr.ssa Giovanna Carnovale Scalzo, la dr.ssa Angela Turtoro, il dr. Giovanni Cimbalo, il dr. Carmine Vulcano e la dr.ssa Rosalba De Giglio. A conclusione dei lavori congressuali si è tenuta una tavola rotonda relativa al tema della disabilità visiva in età adulta condotta dal Prof. Filippo Cruciani, in qualità di Presidente, a cui hanno partecipato il dr. Leopoldo De Martino, il dr. Gregorio Paglianiti, il dr. Sante Luigi Formoso, il dr. Gregorio Rijillo, il dr. Demetrio Romeo e la dr.ssa Rosanna Valente in rappresentanza della Lucania.



Articoli Correlati: