A scuola senza gas e termosifoni: protesta l’Alberghiero di Le Castella

A scuola senza gas e termosifoni: protesta l’Alberghiero di Le Castella

«Doveva essere l’anno di rinascita per la nostra scuola poichè vi sono molti progetti in atto». Ci ha detto così, stamane, la rappresentante Francesca Apa dell’Istituto Alberghiero di Le Castella: «Veramente un peccato perchè nel contesto in cui viviamo non possiamo sfruttare le capacità che ci vengono offerte, non tanto a causa della mancata accensione dei termosifoni, della problematica degli infissi o altro, ma perchè manca la materia prima che è il gas».

Nell’Istituto Alberghiero, dunque, non si può cucinare: «La nostra scuola sta rinascendo e volevamo appunto fermare questi problemi che si trascinano di anno in anno, vogliamo stoppare questa dinastia perchè è veramente un peccato. Ho chiamato l’ente provinciale per ben dodici ore, ed è stato un ping pong. Poi li abbiamo avvisati che oggi ci sarebbe stata una protesta qui, presso il palazzo dell’ente intermedio. Non mi faccio meraviglia del fatto che siamo ultimi in Italia nelle classifiche, per i problemi che ancora nel 2021 dobbiamo affrontare».

Un disagio per gli alunni anche del primo anno che si approcciano, dunque, al mondo delle superiori: «Sicuramente non è un problema del dirigente scolastico o dei docenti perchè si stanno dando da fare, vogliono far migliorare questa scuola ma senza gas non si può andare avanti – ha aggiunto Francesco D’Eri, rappresentante dello stesso istituto – il gas ci serve nelle cucine. Il problema è questo: sono diritti che non dobbiamo chiedere noi, ma dovrebbero esserci a prescindere». Problemi dei riscaldamenti, anche, in altri istituti scolastici, che hanno manifestato davanti presso il palazzo della Provincia. «Speriamo di ottenere qualcosa», ha continuato.

Vi erano rappresentanti d’istituto della Scuola Agraria, della Ragioneria di Cutro, che si sono uniti al coro degli studenti: «Alla Ragioneria di Cutro all’inizio non abbiamo avuto problemi – ci ha detto Alessandro Nardo,  rappresentante della Ragioneria di Cutro – ma ci teniamo a sostenere l’Alberghiero e ci affianchiamo a loro per dare il sostegno necessario, perchè siamo un’unica scuola, essendo un polo».