Abramo CC, Sestito: “Almeno ci aspettiamo che le istituzioni agiscano in modo efficace”

Abramo CC, Sestito: “Almeno ci aspettiamo che le istituzioni agiscano in modo efficace”

Così scrive Filippo Sestito di “Un’altra Calabria Possibile” : Ancora una volta le lavoratrici ed i lavoratori della Abramo Customer Care, che da anni ormai stanno lottando per tutelare il posto di lavoro ed il futuro delle proprie famiglie logorato da una costante situazione di profonda incertezza, si trovano costretti a scioperare per difendere i propri diritti.

I 1.200 lavoratori interessati, supportati dai sindacati di categoria, chiedono legittimamente di conoscere quali sono le prospettive dell’azienda perché non c’è, ancora oggi, nessuna certezza rispetto all’immediato futuro della Abramo Customer Care. I commissari nominati dal Tribunale di Roma per gestire la situazione non hanno condiviso il piano di rientro sottoposto al Ministero e non hanno dato riscontro positivo alle richieste di incontro con i sindacati.

Ora che è caduto il governo Draghi e quindi i parlamentari crotonesi hanno perso anche formalmente –
perché nella sostanza avevano già dimostrato ampiamente la loro incapacità di incidere sulla vicenda –
l’investitura istituzionale necessaria a portare la questione in discussione nei tavoli ministeriali, ci aspettiamo che almeno le istituzioni locali agiscano in modo efficace.

Non è più possibile tenere il destino di migliaia di lavoratori appeso senza un impegno specifico e costante delle istituzioni che dovrebbero garantire e tutelare i cittadini crotonesi. Non è più possibile, ci aspettiamo risposte adeguate di fronte ad una crisi che rischiamo tutti quanti di pagare a caro prezzo.