Abramo Cc: traffico delle attività in risalita

Notizie positive per i lavoratori. Tim comunica l'innalzamento dei volumi
0
Abramo Customer Care 3

Rienzi Store – News

Ci sono novità per i dipendenti e gli ex lavoratori Dell‘Abramo Customer Care.
Nel tardo pomeriggio di ieri l’azienda ha convocato una call conference con i segretari generali di Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil della Calabria per comunicazioni urgenti.

Nel corso dell’incontro, è scritto in una nota dei sindacati, l’azienda Abramo Cc ha comunicato una variazione del traffico delle attività di Tim decisamente in risalita nell’ultima pianificazione fornita.


Pertanto a partire da Aprile l’utilizzo del Fondo integrativo salariale sarà ridotto ed andrà rivisto il piano di riqualificazione.

Nello specifico al netto delle attività inerenti il 187, la committente Tim ha comunicato un innalzamento dei volumi di 119 e Bo fisso.

Nel considerare decisamente positiva la decisione di Tim di rivedere i volumi di traffico assegnati alla Abramo Cc, le segreterie regionali hanno chiesto un incontro in seduta plenaria con tutta la delegazione RSU per discutere come individuare soluzioni per rimodulare le attività verso i siti produttivi maggiormente impattati dal Fis.

L’azienda si é dichiarata disponibile ad accogliere la rivendicazione del sindacato. Pertanto nel corso della prossima settimana si terrà un incontro che dovrebbe prevedere sul sito di Cosenza una graduale riqualificazione dal 187 sulle commesse BO fisso e SOCIAL.

In relazione ad alcune voci incontrollate e catastrofiche inerenti il sito di Cosenza, l’Amministratore Delegato della Abramo Cc ha tenuto a smentire categoricamente tali voci. In particolare per l’azienda Abramo CC il sito di Montalto Uffugo è considerato un punto di forza al pari di tutti gli altri siti e questo è dimostrato dal fatto che su Montalto verranno spostate attività dall’estero e da altri siti, al fine di garantire e difendere gli attuali livelli occupazionali.

L’azienda ha poi comunicato che, la riprogrammazione in aumento dei volumi TIM, rendono necessaria la ricerca di soluzioni per far fronte alla prossima scadenza dei 65 Tempi Determinati sul Comune di Roma sul sito di Crotone, in quanto è stato possibile riqualificare su tale commessa solo 30 lavoratori.

Questa circostanza, unita al probabile imminente arrivo di nuove commesse, potrebbe aprire scenari positivi da rendere applicabile l’accordo Quadro sottoscritto da Slc, Fistel e Uilcom in data 5 Febbraio 2019.

In relazione all’accordo Quadro, SLC CGIL, FISTEL CISL e UILCOM UIL, hanno chiesto unitariamente alla ABRAMO CC, di rivedere la propria posizione pregiudiziale di non riconoscere come anzianità lavorativa il lavoro a progetto. Tale rivendicazione era stata già portata avanti dalle Organizzazioni Sindacali e dalle RSU durante la discussione che ha portato alla stipula dell’accordo quadro.

L’azienda sulla questione ha dichiarato di essere indisponibile a riconoscere, ai fini dell’anzianità di servizio, il lavoro a progetto per eventuali assunzioni in IN-BOUND, ribadendo la distinzione legale che esiste tra lavoro subordinato per la gestione del IN-BOUND e dei contratti di collaborazione per la gestione del OUT-BOUND.