Al Museo di Capo Colonna 53 fotografie raccontano “Le Storie del Lacinio”

Al Museo di Capo Colonna 53 fotografie raccontano “Le Storie del Lacinio”

Da sabato 3 settembre, presso il Museo archeologico nazionale di Capo Colonna è possibile ammirare le 53 fotografie che hanno partecipato al concorso fotografico “Le Storie del Lacinio 2022“. Giunto alla quarta edizione, il concorso ha voluto affrontare il tema del patrimonio immateriale che, secondo la definizione dell’UNESCO, è fondamentale per il mantenimento della diversità culturale di fronte alla globalizzazione, aiutando il dialogo interculturale. Il patrimonio di una comunità, infatti, non è costituito soltanto da monumenti e collezioni di oggetti, ma anche da tutte le tradizioni vive trasmesse dai nostri antenati: espressioni orali, incluso linguaggio, arti dello spettacolo, pratiche sociali, riti e feste, conoscenza e pratiche concernenti la natura e l’universo, l’artigianato tradizionale.

L’importanza del patrimonio immateriale quindi non risiede nella manifestazione culturale in sé, bensì nella ricchezza di conoscenza e competenze che vengono trasmesse da una generazione all’altra. Le fotografie hanno pertanto cercato di cogliere in uno scatto dimensioni spesso inafferrabili e affatto consuete.

La serata ha costituito il momento conclusivo del ricco calendario estivo offerto dalla fortezza le Castella e dai musei archeologici nazionali di Crotone e del parco di Capocolonna, afferenti alla Direzione regionale musei della Calabria, che intende così dare occasioni di confronto non solo su temi strettamente archeologici ma anche, come in questa occasione, a tematiche di ampio respiro.

Il Direttore Aversa ha tenuto a ringraziare tutti i partecipanti sottolineando la qualità delle foto presentate e, nel contempo, il maestro Michele Affidato per aver creato le targhe assegnate alle tre fotografie prime classificate. Queste sono:

1^ classificata: Jocann ‘nta ruga di Andrea Prestinice

2^ classificata: La fede in tempi moderni di Cosimo Stillo

3^ classificata: ‘A cunserva di Paola Fittante

Proposte per una menzione speciale sono state:
Un mestiere millenario di Franco Milito
Il cielo è sempre più blu di Antonella Falbo
Vis à vis di Andrea Prestinice
Naviga con Pitagora di Salvatore Leto

L’organizzazione della serata e dell’intero ciclo di eventi si è realizzata grazie al sostegno degli sponsor (Anmic riabilitazione, ristorante Papavero giallo/le castella, Monea arte floreale, Idemedia), il concreto sostegno dell’associazione Krotografia e la collaborazione dell’Associazione fotoamatori di Crotone e dei comuni di Crotone e di Isola Capo Rizzuto. Si ringraziano anche i volontari e il personale che hanno contribuito in modo attivo alle varie manifestazioni.