Al No Profit il bando per la riapertura della fortezza di Le Castella

0

Astorino Pasta – News

La fortezza aragonese della frazione di Isola Capo Rizzuto potrebbe riaprire nella metà di luglio. Mercoledì pomeriggio, infatti, è stato sottoscritto presso la Prefettura di Crotone un accordo fra Antonella Cucciniello, direttore del Polo Museale della Calabria, il commissario prefettizio di Isola Capo Rizzuto Domenico Mannino, il vicario prefettizio Sergio Mazzia, del direttore generale del Mibac regionale Salvatore Patamia, Gregorio Aversa direttore del museo archeologico di Crotone e di CapoColonna, Achille Tricoli dei lavori pubblici di Isola Capo Rizzuto e Simone Scalise responsabile dell’Area Marina Protetta di Capo Rizzuto. Alle associazioni no profit e di volontariato è rivolta la manifestazione di interesse per la riapertura e fruizione della fortezza aragonese, di cui l’accesso è vietato al pubblico da diverso tempo. Le porte del castello potrebbero riaprirsi dunque entro la prima metà di luglio: la parte amministrativa ha sottoscritto questo accordo, infatti, per avviare l’iter definitivo per poter accedere al castello sul mare della provincia di Crotone: «Adesso ci sono tutti gli elementi per poter avviare questo percorso – si è espressa così Antonella Cucciniello – direttore del Polo Museale della Calabria – Noi ci crediamo e ci speriamo fortemente, stiamo lavorando in questa situazione. Contiamo di riuscirci per la prima metà di luglio». Il primo bando sarà rivolto proprio a mondo dell’associazionismo: «Per adesso ci rivolgiamo al no profit – ha aggiunto Salvatore Patamia, direttore del Mibac regionale – non ci sono i tempi per rivolgersi agli operatori economici a mercato aperto. Tra l’altro è una buona cosa, nel senso che ci rivolgiamo alle associazioni di volontariato e speriamo veramente che partecipino a questa manifestazione di interesse che sarà pubblicata entro la prossima settimana».