Al Vinitaly la Calabria delle eccellenze

0

Son ben 73 le cantine calabresi che stanno partecipando al Vinitaly 2019, il Salone internazionale dei vini e distillati, in programma a Verona fino a mercoledì 10. Lo stand istituzionale della nostra Regione, visitato anche dalla Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, è stato inaugurato dal Governatore Mario Oliverio.

All’evento OperaWine ha partecipato la cantina Ippolito.  La cantina Senatore con Unico Senator è stata premiato nel concorso 5 Star Wines di Vinitaly  con 93 punti, rientrando nella Top 10 su oltre 2000 vini provenienti da tutto il Mondo. Ma i riconoscimenti al settore enologico calabrese non si fermano qui: Roberto Ceraudo, pioniere nel biologico in enologia, ha vinto l’importante Premio Angelo Betti – Benemeriti della Viticoltura – Gran medaglia di Cangrande.

Gli appuntamenti proseguono oggi, nella Sala Iris, con l’evento dedicato ai “50 anni del Cirò”, vino DOC dal 1969, a cura di Walter Speller e Giovanni Gagliardi. E ancora, presso lo stand istituzionale, alle 10, è in programma la presentazione del progetto “Palmenti, vino e archeologia in Calabria: l’area della Locride”, a cura del professor Attilio Scienza, docente di Viticoltura ed Enologia presso l’Università degli Studi di Milano, uno dei maggiori esperti mondiali di viticoltura, il giornalista Rai Massimo Proietto ed il docente dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria Rocco Zappia. Nel pomeriggio, alle 17, si terrà invece un incontro sul “Turismo enogastronomico in Calabria”, a cura di Andrea Radic e Mattia Poggi, con “L’esempio delle terrazza sullo Stretto”.

Nello stand Regione Calabria del Salone Sol&Agrifood, infine, spazio alla narrazione ed alla degustazione sul pecorino crotonese DOP, sui fichi di Cosenza Dop e sul Torrone di Bagnara IGP.