Alla XX edizione “Vini di Vignaioli” quattro aziende calabresi

Alla XX edizione “Vini di Vignaioli” quattro aziende calabresi

Ci saranno anche quattro aziende della Calabria tra i 71 produttori presenti a Bari il prossimo 5 e 6 giugno per la ventesima edizione salone di “Vini di Vignaioli”, in rappresentanza di ben 16 regioni italiane.

Si tratta di ‘A Vita e Tenuta del Colle di Cirò Marina,  l’Acino e Le Quattro Volte di San Marco Argentano.

La regione con più cantine partecipanti è la Puglia padrona di casa con 11 realtà vitivinicole presenti all’evento; a seguire come numero di aziende ci sono l’Emilia Romagna e la Toscana con 8 vignaioli e la Sicilia con 7.

Particolarmente significativa anche la presenza europea di due aziende in arrivo dalla Slovenia. Significativa perché è la prima volta nella sua ventennale storia che la rassegna si tiene nel Mezzogiorno d’Italia. Nata nel 2002, lo scorso anno si è svolta in Emilia Romagna e nel 2022 ha già vissuto l’esperienza del Live Wine a Milano.
Oltre ai banchetti dei vignaioli, dove si potranno degustare e acquistare i vini, ci saranno anche una decina di stand di prodotti gastronomici selezionati con particolare attenzione per le specialità del Sud Italia. Previsto anche uno spazio culturale per scoprire le nuove pubblicazioni a tema vino.

La manifestazione, che gode del patrocinio del Comune di Bari, si terrà nella location di Villa dei Sapori, in corso Alcide De Gasperi 449.

Definito il programma: si parte domenica 5 giugno a mezzogiorno con chiusura prevista alle ore 20. A seguire, un tour che attraverserà la città di Bari, con la collaborazione dei locali che servono vini artigianali e che ospiteranno i vignaioli, con le loro proposte gastronomiche ad hoc e tanti vini in assaggio. Previsto un servizio bus navetta gratuito, con fermate in prossimità dei locali.
Seconda giornata di fiera lunedì 6 giugno. Anche in questo caso si apre a mezzogiorno per andare avanti fino alle ore 20, prima del gran finale con la festa a cura della Vineria Est! Di Bari.
Tutti i produttori selezionati sono certificati biologici e/o biodinamici che abbracciano la filosofia del vino ‘naturale’.

La manifestazione si impegna a promuovere la cultura del vino artigianale realizzato con metodi tradizionali e non invasivi da vignaioli rispettosi della Natura e consapevoli sia in vigna sia in cantina. La selezione dei produttori ospiti degli eventi promossi da Vini di Vignaioli è sempre attenta e scrupolosa: vengono richieste le analisi dei vini a tutti i partecipanti e solo chi rispetta i criteri di una viticoltura pulita e artigianale ne entra a far parte.

L’organizzatrice Christine Marzani Cogez è pronta per lanciarsi in questa nuova esperienza: “Contiamo sulla presenza di tanti nostri amici vignaioli per questa prima edizione nel Mezzogiorno d’Italia, animati da uno spirito di empatia e condivisione che da sempre ci contraddistingue. Crediamo che il mondo del vino artigianale viva grazie alle sinergie ed è per questo che l’evento approda al Sud e a Bari, città che negli ultimi anni ha dimostrato di essere un territorio fertile e sensibile per la promozione e la difesa dei valori del vino artigianale. E’ arrivato il momento di ampliare definitivamente la nostra prospettiva anche agli amici e colleghi del Mezzogiorno d’Italia e poterli stringere in quel grande abbraccio che sarà Vini di Vignaioli in Puglia”.

Pur trattandosi di una rassegna specialistica, l’evento è aperto a tutti: biglietto d’ingresso acquistabile online a 13 € al giorno comprensivo di ingresso + calice; oppure in loco: 15 € al giorno comprensivo di ingresso + calice.