Allenamenti a Isola Capo Rizzuto e partite casalinghe a Messina: sabato la nuova sfida interna della Rari Nantes Crotone

Allenamenti a Isola Capo Rizzuto e partite casalinghe a Messina: sabato la nuova sfida interna della Rari Nantes Crotone

Incontro Casalingo, a Messina, presso la piscina olimpionica del Centro Universitario Studentesco di Messina, ormai un impianto sportivo ben noto per i ragazzi della Rari Nantes Crotone, per il sesto impegno ufficiale, nella nona giornata di campionato di Serie B, quarta di ritorno, che sabato 3 giugno alle ore 15.00 vedrà contrapposta la società crotonese, reduce da una vittoria, alla formazione dell’Ossidiana Messina di mister Nicola Germanà.

I rossoblù, terzi in classifica, a quota 9 punti, già matematicamente ad obiettivo salvezza raggiunto.

Come vi avevamo comunicato nei giorni scorsi, sulla nostra testata, vi era stata la contestata decisione della Federazione Italiana Nuoto di rinviare a data da destinarsi l’incontro previsto per sabato 29 maggio  contro la Cesport Napoli, ha consentito ai ragazzi di assistere in streaming alla sconfitta della Brizz Nuoto che, restando a quota cinque punti e con una sola partita da giocare, non potrà più raggiungere la società del presidente Vincenzo Arcuri.

«E’ certamente un campionato complesso da seguire e da raccontare – spiega il presidente – La necessità di ridurre gli spostamenti per raggiungere i campi gara ha reso necessario generare gironi composti da cinque squadre: questo se da un lato ha reso importante il risultato di ogni singolo incontro ma dall’altro, stante la sosta forzata di una squadra per singolo turno, ha fornito un quadro di insieme farraginoso. Se a questo si aggiunge anche la Federazione con inopinati e immotivati rinvii di partite già calendarizzate, chiaramente ne viene meno anche, in parte, la regolarità dello stesso. Ma tant’è. E’ dall’inizio dell’anno che stiamo a ricercare soluzioni a qualsivoglia tipologia di problematica ci venga sottoposta e con l’aiuto e la passione dei nostri ragazzi e delle loro famiglie, ne siamo sempre usciti fuori.

Chiaramente la partita con la Cesport Napoli – aspettiamo il responso sulle contestazioni avanzate e sulla data di recupero – ci avrebbe detto (e ci dirà) se possiamo ambire o meno ai primi due posti della classifica che significherebbero playoff promozione. Vinciamo contro l’Ossidiana Messina e poi vedremo il da farsi. Consentitemi di ringraziare ancora una volta il Centro Universitario Studentesco e la SSD UniMe del Presidente Dott.ssa Silvia Bosurgi per l’ospitalità e cortesia riservataci e la ASD Ossidiana Messina del Presidente Nicola Germanà e il CUS UniMe e Sergio Naccari, per il supporto organizzativo e logistico.

Un ulteriore ringraziamento – conclude il Presidente – voglio farlo ai ragazzi delle Under 18 che tra Domenica 23 Maggio e ieri 02 Giugno – chiuderanno con l’ultimo concentramento di Domenica 06 – hanno affrontato a testa altissima e con passione e coraggio i Preliminari interregionali – contro Cosenza Nuoto e Basilicata 2000 Potenza – di categoria per la qualificazione alle fasi Nazionali. Non ce l’hanno fatta, purtroppo. Troppo evidente il divario di preparazione atletica con i propri avversari. Molti di questi ragazzi non hanno avuto alcuna possibilità di potersi allenare. Solo negli ultimi giorni hanno avuto la possibilità di allenarsi nell’impianto comunale di Isola Capo Rizzuto, presso il quale abbiamo acquistato spazi acqua, cercando con il loro talento di sopperire alla assenza di allenamento».