Alluvione: La Regione delibera 6 milioni, subito al lavoro per aprire i cantieri

Alluvione: La Regione delibera 6 milioni, subito al lavoro per aprire i cantieri

Crotone – Sei milioni di euro, è quanto promesso dall’assessore regionale all’Ambiente, Sergio De Caprio (più conosciuto come Capitano Ultimo), quando, martedì scorso, è venuto a Crotone. Ieri sera la Giunta regionale ha deliberato, decidendo di mettere a disposizione dei comuni crotonesi più colpiti dall’alluvione questi finanziamenti per interventi strutturali urgenti.

Su questo versante si deve registrare, anche se con qualche sbavatura che non manca mai, una vera sinergia istituzionale tra sindaci, presidente della Provincia, la consigliera regionale Flora Sculco e il dipartimento Ambiente della Regione.

Già giovedì scorso, i sindaci sono stati convocati in una riunione operativa in Provincia, durante la quale, la Sculco, in continuo contatto con gli uffici regionali e l’assessore De Caprio, ha dettagliato il procedimento per l’intercettazione di questo finanziamento e per abbreviare l’iter amministrativo.

La riunione è stata aggiornata ad oggi alla presenza dell’ingegnere Gianfranco Comito, dirigente del dipartimento Ambiente della Regione Calabria. Nell’incontro, che si sta ancora svolgendo in Provincia, Comito ha spiegato direttamente ai sindaci (erano presenti i primi cittadini di Crotone, Isola, Cirò Marina, Strongoli, Melissa e Rocca di Neto) la procedura che i Comuni dovranno mettere in campo per accedere alle risorse, che saranno mirate su interventi specifici.

I sindaci, infatti, hanno già preparato una scheda con gli interventi più urgenti da realizzare nei propri territori. I lavori stanno procedendo.

Questa sinergia è frutto del lavoro della consigliera regionale, Flora Sculco, che sin dal giorno dell’alluvione ha pressato politicamente l’assessore all’Ambiente De Caprio per ottenere immediati interventi per Crotone, lavoro che è proseguito in questi giorni non solo per assicurarsi che la delibera di Giunta regionale andasse in porto ma anche per assicurare il massimo impegno da parte degli uffici tecnici del dipartimento Ambiente, e la presenza a Crotone dell’ingegnere Comito è un segnale ben preciso.

Accanto a queste risorse, la Regione ha stanziato anche un milione e quattrocentomila euro per la pulizia di fiumi, torrenti e canali, lavori da eseguire in somma urgenza, e centomila euro per definire i “piani idraulici” dei comuni più importanti, documento fondamentale per progettare gli interventi strutturali per mettere in sicurezza i territori.

L’assessore regionale all’Ambiente, Sergio De Caprio, nei prossimi giorni sarà nuovamente a Crotone per illustrare tutte le iniziative, non solo legate al post alluvione, che il suo assessorato sta mettendo in campo per la provincia pitagorica.