Almanacco | Domenica 4 dicembre, Santa Barbara: accadde oggi, compleanni e proverbio del giorno

Almanacco | Domenica 4 dicembre, Santa Barbara: accadde oggi, compleanni e proverbio del giorno

Almanacco | Oggi domenica 4 dicembre è il 338° giorno del calendario gregoriano, mancano 27 giorni alla fine dell’anno: ecco l’almanacco di oggi con il santo del giorno, gli anniversari e le date da ricordare.

 

Onomastico

Oggi si celebra Santa Barbara. Nacque a Nicomedia nel 273. Si distinse per l’impegno nello studio e per la riservatezza, qualità che le giovarono la qualifica di «barbara», cioè straniera, non romana. Tra il 286-287 Barbara si trasferì presso la villa rustica di Scandriglia, oggi in provincia di Rieti, al seguito del padre Dioscoro, collaboratore dell’imperatore Massimiano Erculeo. La conversione alla fede cristiana di Barbara provocò l’ira di Dioscoro. La ragazza fu così costretta a rifugiarsi in un bosco dopo aver distrutto gli dei nella villa del padre. Trovata, fu consegnata al prefetto Marciano. Durante il processo che iniziò il 2 dicembre 290 Barbara difese il proprio credo ed esortò Dioscoro, il prefetto ed i presenti a ripudiare la religione pagana per abbracciare la fede cristiana. Questo le costò dolorose torture. Il 4 dicembre, infine, fu decapitata con la spada dallo stesso Dioscoro, che fu colpito però da un fulmine. La tradizione invoca Barbara contro i fulmini, il fuoco e la morte improvvisa. I suoi resti si trovano nella cattedrale di Rieti.

Proverbio del giorno

“Se a Santa Barbara piove assai, altri quaranta dì aspetterai!”

Accadde Oggi

1968 – Fondato il quotidiano “Avvenire” (54 anni fa). Parlare con un’unica e autorevole voce a tutti i cattolici italiani. Con quest’obiettivo la Conferenza Episcopale Italiana, raccogliendo l’auspicio di papa Paolo VI, promosse la fusione de L’Italia di Milano e L’Avvenire d’Italia di Bologna, per dar vita a una nuova testata a diffusione nazionale. Nacque così Avvenire, fondato a Milano e lanciato in edicola il 4 dicembre 1968. Diretto da Leonardo Valente, il nuovo quotidiano ebbe un inizio difficile, legato alla scarsa diffusione territoriale. Con la guida di Angelo Narducci (1969-80) le cose cambiarono e grazie all’opera della CEI si riuscì a raggiungere i lettori di tutte le regioni.

1980 – I Led Zeppelin si sciolgono   (42 anni fa). «Desideriamo rendere noto che la perdita del nostro caro amico ed il profondo senso di rispetto che nutriamo verso la sua famiglia ci hanno portato a decidere – in piena armonia tra noi ed il nostro manager – che non possiamo più continuare come eravamo». Poche righe che scrivono la parola fine alla parabola musicale dei Led Zeppelin, una pietra miliare della storia del rock e una band tra le più innovative in assoluto.

Nati in questo giorno

1964 – Marisa Tomei: Newyorchese di nascita ma nelle sue vene scorre sangue italiano, siculo-toscano per l’esattezza. Lanciata dalla sit-com “Tutti al college” (spin-off della più celebre “I Robinson”), dopo una piccola parte in Oscar – Un fidanzato per due figlie (1991), fa sfoggio di tutto il suo talento e sex appeal in Mio cugino Vincenzo, accanto a uno straordinario Joe Pesci, conquistando nel 1993 l’Oscar come “miglior attrice non protagonista”.

1963 – Serhij Bubka: Nato a Luhans’k (nell’Ucraina sud-orientale), è un ex campione sovietico, dal 1993 ucraino, di atletica leggera nella specialità del salto con l’asta. Dal 31 luglio 1994 al 15 febbraio 2014 detiene il record mondiale con la misura di 6,14 metri, stabilito in Italia (ma dal 31 agosto 1984 con 13 primati a partire da salti di 5,94 m).