Almanacco | Venerdì 11 novembre: Santo e Proverbio del giorno, accadde oggi e compleanni

Almanacco | Venerdì 11 novembre: Santo e Proverbio del giorno, accadde oggi e compleanni

Almanacco | Oggi venerdì 11 novembre è il 315° giorno del calendario gregoriano, mancano 50 giorni alla fine dell’anno: ecco l’almanacco di oggi con il santo del giorno, gli anniversari e le date da ricordare.

Onomastico

Oggi si celebra San Martino. Martino di Tours (in latino: Martinus; Sabaria, 316 circa – Candes, 8 novembre 397) è stato un vescovo e militare romano di origine pannone del IV secolo. Originario della Pannonia, nell’odierna Ungheria, esercitò il suo ministero nella Gallia del tardo impero romano. Tra i primi santi non martiri proclamati dalla Chiesa cattolica, è venerato anche da quella ortodossa e da quella copta.
In qualità di circitor, il suo compito era la ronda di notte e l’ispezione dei posti di guardia, nonché la sorveglianza notturna delle guarnigioni. Durante una di queste ronde avvenne l’episodio che gli cambiò la vita (e che ancora oggi è quello più ricordato e più usato dall’iconografia). Nel rigido inverno del 335 Martino incontrò un mendicante seminudo. Vedendolo sofferente, tagliò in due il suo mantello militare (la clamide bianca della guardia imperiale) e lo condivise con il mendicante. La notte seguente vide in sogno Gesù rivestito della metà del suo mantello militare. Udì Gesù dire ai suoi angeli: «Ecco qui Martino, il soldato romano che non è battezzato, egli mi ha vestito». Quando Martino si risvegliò il suo mantello era integro. Il mantello miracoloso venne conservato come reliquia ed entrò a far parte della collezione di reliquie dei re Merovingi dei Franchi. Il termine latino medievale per “mantello corto”, cappella[4], venne esteso alle persone incaricate di conservare il mantello di san Martino, i cappellani, e da questi venne applicato all’oratorio reale, che non era una chiesa, chiamato cappella.

Proverbio del giorno

A San Martino ogni mosto diventa vino.

 

Accadde Oggi

1843 – Andersen pubblica “Il brutto anatroccolo” (179 anni fa). Già famoso in tutta Europa come autore di prosa e di teatro, Andersen pubblicò Il brutto anatroccolo a Copenhagen, l’11 novembre del 1843, all’interno della raccolta Nuove fiabe (titolo originale danese “Nye Eventyr”).

1918 – Termina la Prima guerra mondiale (104 anni fa). Fine delle ostilità entro sei ore; ritiro dai territori occupati entro due settimane; cessione di tutte le navi da guerra e di gran parte dell’armamentario; consegna di 5.000 locomotive e 150.000 vagoni ferroviari, a titolo di risarcimento per i danni prodotti. Questi i principali punti dell’armistizio di Compiègne, sottoscritto dai rappresentanti dell’Impero germanico e della Triplice intesa, su un vagone ferroviario, fermo in un bosco alle porte di Compiègne (nel nord della Francia). Fu l’atto conclusivo della Prima guerra mondiale.

1983 – Nasce il virus informatico (39 anni fa). Un click, si apre un’email, si scarica un programma e la frittata è fatta! In poco tempo il virus s’impossessa del personal computer e lo sottrae completamente al controllo dell’utente. La prima dimostrazione pratica di che cosa è capace un virus ebbe luogo l’11 novembre del 1983 alla University of Southern California. Durante un corso di sicurezza informatica, uno studente di Ingegneria, Fred Cohen, dimostrò gli effetti di un virus, propagato attraverso un floppy disk, su un programma di grafica denominato VD.

 

Nati in questo giorno

1821 – Fyodor Dostoyevsky (201anni fa). Padre nobile della letteratura occidentale, Fëdor Michajlovič Dostoevskij, il nome completo, è da molti stimato come lo scrittore più geniale di sempre.

1972 – Alessia Marcuzzi (50 anni fa). Nata a Roma, è un personaggio popolarissimo della TV italiana, dov’è apprezzata per l’autoironia unita alla bella presenza scenica.