Altomonte – Identità per lo sviluppo al Premio Nazionale Barbieri

Altomonte – Identità per lo sviluppo al Premio Nazionale Barbieri

ALTOMONTE NELLA MAGICA SERATA DEL PREMIO NAZIONALE BARBIERI  IDENTITÀ ED EMOZIONI PER LO SVILUPPO  CONSEGNATI I PREGIATI 9 ZAFARANI CRUSCHI DI BRONZO

Il prestigioso e gremito Palazzo storico Giacobini, nella Città d’Arte di Altomonte, sabato 23 novembre ha ospitato il Premio Nazionale Barbieri – Identità ed Emozioni per lo Sviluppo. Momento clou della serata, presentata da Francesca Viceconte ed alla quale hanno partecipato personalità italiane del mondo imprenditoriale, dell’università, delle istituzioni e della ristorazione, è stato l’intervista del comunicatore Lenin Montesanto all’Agrichef Enzo Barbieri. In essa sono stati ripercorsi e condivisi, tra immagini, ricordi, risultati ed emozioni, i primi 50 anni dell’esperienza imprenditoriale e familiare avviata da Italo e Berta (genitori di Enzo) che nel novembre 1969, sulla collina di San Nicola affacciata sul borgo storico e sulla celebre Chiesa di Santa Maria della Consolazione fondavano l’Hotel Barbieri.

Enzo e Patrizia Barbieri insieme a Michele, Alessandra e Laura hanno tributato gli speciali zafarani cruschi in bronzo a Alessandro Rosati, produttore di capperi di Salina (Me); Ottavio Cavalcanti, già ordinario di Storia delle Tradizioni popolari presso l’Unical; Joshua Gaspero, già President & CEO of Harlequin Publishing Chairman of Readers Digest Young Families; Angelo Coccaro detto Alì, patron dell’Osteria La Piazzetta di Valle dell’Angelo (Sa); come Premio Speciale alla Memoria, a Costantino Belluscio, già Sindaco di Altomonte (1975-2004), ritirato dalla Consorte, Signora Menina Rende Belluscio; Vincenzo De Luca, Presidente della Regione Campania; Mimmo Cavallaro, Cantautore e Musicista; Flavio Stasi, Sindaco di Corigliano-Rossano e Raffaello De Ruggieri, Sindaco di Matera, Capitale Europea Cultura 2019.