Ambiente e legalità: il 22 e 23 novembre manifestazioni in diversi comuni

Ambiente e legalità: il 22 e 23 novembre manifestazioni in diversi comuni

Sono previste nelle giornate del 22 e del 23 novembre in numerosi comuni della provincia di Catanzaro manifestazioni per la messa a dimora di piantine per  celebrare la giornata nazionale degli alberi, ed in particolare in istituti scolastici nei comuni di Crotone,  Cirò, Cotronei,  Mesoraca, Petilia Policastro, Santa Severina e Savelli, nell’ambito di un progetto nazionale di educazione alla legalità ambientale “Un albero per il futuro”, promosso con la collaborazione del ministero della Transizione ecologica e voluto fortemente dalla Fondazione Falcone e dall’Arma dei Carabinieri.

L’iniziativa, presentata ieri a livello nazionale, dal forte valore anche simbolico, vuole coniugare la tutela dell’ambiente e l’impegno per la legalità, mettendo al centro i giovani, le ragazze e i ragazzi delle scuole.

Il programma nazionale parte da Palermo, il 20 e il 21novembre, quindi dalle radici, e poi va in tutta Italia partendo dalle “gemme della legalità”, cioè dalle  gemme dell’albero  Falcone (la pianta storica di ficus, simbolo del riscatto civile contro le mafie della città di Palermo, posta all’ingresso di quella che fu l’abitazione del magistrato Giovanni Falcone e della moglie Francesca Morvillo) dalla quale sono stati duplicati nel  Centro nazionale di biodiversità forestale dell’Arma dei Carabinieri a Pieve Santo Stefano (Ar) tanti piccoli alberi che verranno donati a tutte le scuole italiane per formare il grande bosco diffuso della legalità, e che, si prevede complessivamente, di produrne 4.000 da distribuire in ogni angolo della penisola.

Il progetto prevede inoltre la donazione e messa a dimora negli istituti scolastici e in tutti gli enti che lo chiederanno, di circa 50 mila piantine nel triennio 2020-2022 che saranno messi a dimora in tutto il territorio nazionale. Oggi sono quasi 1000 gli istituti scolastici che hanno aderito e intrapreso questo percorso verso la consapevolezza dell’importanza degli alberi per il contenimento dei cambiamenti climatici e la conservazione ambientale con il supporto dei Carabinieri della Biodiversità e oltre 5.000 le piante già messe a dimora.

In Calabria, simbolicamente, è previsto che nella giornata del 22 novembre in almeno 1 comune di ciascuna giurisdizione dei Carabinieri forestali sia messa a dimora almeno una piantina in una delle scuole che ha aderito al progetto, mentre nella giornata del  23 novembre, accanto alla messa a dimora di una piantina duplicata dall’albero di Falcone nel quartiere di Archi del comune di Reggio Calabria, ogni capoluogo di provincia, tra cui Catanzaro, si unirà simbolicamente mettendo a dimora almeno una piantina in uno o più istituti scolastici.

Ogni albero messo a dimora è georeferenziato e sul sul sito www.unalberoperilfuturo.it, è possibile visualizzare la loro collocazione nella nostra penisola e, in tempo reale, il quantitativo di CO2 che ogni pianta assorbe.