Apicoltura e miele in Calabria:  un’occasione di sviluppo

Apicoltura e miele in Calabria: un’occasione di sviluppo

Apicoltura e produzione di mieli di qualità sono una realtà importante per la Calabria ed hanno un grande potenziale di sviluppo. Se n’è discusso venerdì 2 dicembre mattina, nella Cittadella della Regione Calabria, in località Germaneto di Catanzaro, nel corso di un’importante iniziativa organizzata dall’associazione di categoria Aprocal. Sono intervenuti: Gianluca Gallo, assessore regionale all’Agricoltura; Giacomo Giovinazzo, direttore del Dipartimento Agricoltura; Giovanni Pandullo, dirigente del settore Zootecnia; Luigi Albo, Presidente regionale Aprocal; Bruno Pezzo, Tecnico Aprocal. Ha moderato l’incontro il giornalista e saggista Massimo Tigani Sava.

L’assessore Gallo, che ha apprezzato la nutrita presenza di apicoltori provenienti da ogni provincia della Calabria, ha manifestato l’interesse concreto e fattivo della Giunta Regionale a potenziare da subito tutte le politiche di incentivazione dell’apicoltura e della produzione di miele, sottolineando come esistano margini concreti anche per approdare a certificazioni di qualità utili ad ampliare le potenzialità di mercato. Giacomo Giovinazzo ha spiegato in maniera dettagliata quanto sia possibile considerare il miele al centro di un sistema produttivo e di filiere che puntino sulla dolciaria, sull’alimentazione sana, sul turismo, sul rapporto indissolubile che esiste fra apicoltura e sostenibilità ambientale. Giovanni Pandullo ha riassunto i dati relativi agli investimenti in atto e programmati per il settore, confermando la volontà della Regione Calabria di puntare anche sul rafforzamento del comparto apistico. Bruno Pezzo ha presentato dati statistici relativi al confronto tra Calabria ed altre realtà italiane, dimostrando come i traguardi già raggiunti dall’apicoltura regionale siano considerevoli e quindi meritevoli di ulteriore attenzione. Il presidente Luigi Albo si è soffermato sul ruolo fondamentale dell’associazionismo, sullo spirito di volontà e di sacrificio di tutti gli apicoltori calabresi, sulle necessità primarie da porre all’attenzione delle istituzioni. Massimo Tigani Sava, moderando l’incontro, ha offerto alcune idee di marketing territoriale collegandole alle radici identitarie e culturali della Calabria.

Durante la giornata di lavori è stato proiettato anche un docufilm realizzato dall’Aprocal con finalità promozionali, e sono stati consegnati i riconoscimenti del Concorso nazionale “Tre Gocce d’Oro”, edizione 2022. Al termine dell’incontro una gradita degustazione di mieli e dolci tradizionali in collaborazione con l’associazione di pasticceri e gelatieri artigiani Apga.