Arcuri e Megna:  “Le nuove assunzioni di Akrea speranza di un’inversione di tendenza”

Arcuri e Megna: “Le nuove assunzioni di Akrea speranza di un’inversione di tendenza”

Una stabilità che soddisfa le parti, una nuova prospettiva per gli ex lavoratori Akros. Prorogato il vecchio accordo che risale al 2016, scaduto nel mese di aprile. Una soluzione che verrà sottoposta al Cda prima di giungere al controllo analogo e dare il via al procedimento delle assunzioni.

Ad essere interessate 17-18 persone. Rispettato dunque il vecchio accordo con una grande vittoria che vedrà gli ex lavoratori Akros acquisire una stabilità, passando da un contratto a tempo determinato ad uno a tempo indeterminato (4 ore).

Così scrivono i consiglieri comunali Danilo Arcuri e Antonio Megna:

Finalmente una buona notizia.
Giovedì mattina nella sede di AKREA è stato sottoscritto l’accordo che prevede l’assunzione a tempo indeterminato e per quattro ore giornaliere di 18 lavoratori ex AKROS.
Un risultato ottenuto grazie alla determinazione di tutti lavoratori ed all’impegno profuso dalle organizzazioni sindacali di categoria e confederali.
Un risultato meritato da questi lavoratori che hanno quotidianamente dimostrato la propria validità, la propria professionalità e soprattutto la dedizione al lavoro.
Per questo risultato non si può che provare soddisfazione ed auspicare che questo evento non sia limitato e circoscritto ad una sola circostanza.

Le 18 nuove assunzioni, si aggiungono alle 28 unità, sempre di ex AKROS, assunti a tempo pieno e indeterminato dalla precedente amministrazione comunale guidata dalla “Prossima Crotone”.
Auspichiamo che questa occasione possa segnare una inversione di tendenza alla crisi sociale e occupazionale che da tempo interessa e coinvolge drammaticamente la città di Crotone.
Per quanto ci riguarda ci impegniamo ad aiutare e sostenere ogni iniziativa che si dovesse muovere in questa direzione come abbiamo sempre fatto nella nostra attività politica, sociale ed Istituzionale in sede locale ed in sede regionale.

Lo facciamo consapevoli che la città di Crotone per ritrovare e costruire una prospettiva di crescita e di sviluppo ha bisogno di un nuovo e più forte protagonismo dei suoi cittadini e delle forze professionali, imprenditoriali e sociali rappresentative del mondo del lavoro.
Non sfugge a nessuno che la nostra città sta vivendo una fase recessiva e di costante e continuo arretramento che sembra non avere fine.

In oltre due anni di vita amministrativa non è stato realizzato nulla e si rischia di perdere le tante e cospicue risorse da altri procurati e messe a disposizione di Crotone e del suo presente e del suo futuro!
In questi due anni si sono fatte solo parole e parole, soltanto parole!
Una inconcludenza mai conosciuta prima d’ora!
Tutto questo non c’è bisogno di descriverlo e raccontarlo nuovamente ed ulteriormente.
I Crotonesi sanno!

Eppure, non mancano le risorse e non mancano le opportunità che non saranno ripetibili.
Crotone e la sua provincia hanno, invece, tutte le possibilità per andare avanti e per crescere.
Ma serve un deciso cambio di rotta!
Serve una svolta!
Serve costruire una alternativa.

I consiglieri comunali
Danilo Arcuri
Antonio Megna