Arriva il seabin a Crotone, la pattumiera che raccoglie la plastica in mare

Arriva il seabin a Crotone, la pattumiera che raccoglie la plastica in mare

Il progetto promosso dal Rotary di Crotone insieme ad altri 10 club del Distretto

Il Rotary club Crotone scende in campo per la sostenibilità ambientale con il progetto Amiamo il mare. Oggi, nel porto vecchio, davanti la sede storica della Lega navale, è stato inaugurato un cestino galleggiante (seabin) che, creando un vuoto d’acqua tramite energia elettrica, riesce a raccogliere quello che galleggia sullo specchio d’acqua, dunque gli agenti più inquinanti: plastiche e microplastiche.

Un progetto di larga portata che ha coinvolto, con il supporto del Distretto 2100, ben undici club (Rotary di Crotone, Cariati Terra Brettia, Castrovillari-i Pulinit del Pollino, Cirò, Corigliano-Rossano-Sybaris, Petilia Pollicastro-Valle del Tacina Centenario, Rocca Imperiale, Rossano Bisantium, Sibari Magna Grecia-Cassano allo Ionio, Strongoli, Trebisacce Alto Jonio Cosentino). «Si tratta di un grande esempio di collaborazione dei territori, sui territori e con i territori – ha sottolineato Massimo Franco, Governatore del Distretto -. Un modo concreto di fare qualcosa per il nostro pianeta che ha bisogno dell’azione dell’uomo, un’azione responsabile che serva a tutelarlo». Guidato da Fabrizio Zurlo, il Rotary club di Crotone è dunque capofila di un progetto innovativo a difesa del nostro più grande patrimonio: il mare. I seabin sono installati in 5 località calabresi dal capoluogo pitagorico e fino ad Amendolara. A partecipare all’iniziativa anche i club delle aree interne, perché come evidenziato dal presidente del Rotary di Petilia Policastro Antonio Castagnano «Il mare è di tutti».

Preziosa la collaborazione con la Lega Navale di Crotone. Il presidente Gianni Liotti ha spiegato che la LNI curerà la pulizia e la manutenzione del cestino, peserà giornalmente quanto raccolto e preparerà un report che sarà inviato al Rotary Club e anche all’Arpacal. E proprio l’Agenzia regionale per l’ambiente ha voluto esprimere la propria soddisfazione per il progetto: «Ringrazio il Rotary – ha detto Emilio Cellini – e la Lega Navale per questa iniziativa di grande valore». All’inaugurazione erano presenti, tra gli altri, il presidente del Wwf Crotone Paolo Asteriti, la presidente del Soroptimist di Crotone Agnese Agostinacchio e don Bernardino.