Asili nido, dalla Regione l’ok alla proroga del termine di adeguamento

Nel corso del Consiglio regionale dello scorso 29 giugno l’assise ha approvato, tra i vari punti all’ordine del giorno, anche la Proroga del termine di adeguamento. Modifica delle disposizioni transitorie sui requisiti strutturali e organizzativi delle strutture socio-educative per la prima infanzia, di cui all’articolo 23 della l.r. 15/2013.

Come già annunciato dalla nostra testata, si trattava di un passaggio fondamentale per garantire alle strutture private la riapertura. Le due proponenti, Flora Sculco (Democratici Progressisti) e Tilde Minasi (Lega Salvini), hanno intenzione, inoltre, di modificare la legge regionale per realizzare un percorso di adeguamento per le strutture più semplice e con richieste meno gravose.

La questione però, rimane una: ad oggi sono pochissime le attività che hanno deciso di riaprire prima di settembre. Il settore è stato infatti duramente colpito dal lockdown e non sarà facile ripartire con tutte le disposizioni anti-contagio. Un danno per imprenditori e famiglie. Ricordiamo che ad oggi non sono ancora partiti i centri estivi, almeno a Crotone.