Assicurazioni: un mondo di tutela e sicurezza

0
Banner Sezione Post Assicurazioni

Sempre più professionali, sempre più vicini alle esigenze dei clienti e soprattutto sempre pronti a promuovere soluzioni migliorative. Chi opera nel mondo delle assicurazioni è oggi un vero e proprio amico della gente capace di studiare necessità e possibilità per offrire pacchetti e soluzioni pensate ad hoc.

Quando si pensa alla parola assicurazione, subito si pensa alla cosiddetta rc auto, in realtà oggi le polizze investono ogni ambito della nostra vita.Dal lavoro alla casa, dai beni materiali al futuro, magari quello dei propri figli e nipoti. Ecco perché anche l’unione Europea ha deciso di intervenire nel settore. È infatti entrato in vigore dal primo ottobre 2018 la Insurance Distribution Directive (IDD), la nuova direttiva europea che dà il via a una vera e propria rivoluzione in campo assicurativo. Un provvedimento destinato a tutti coloro che distribuiscono prodotti assicurativi e riassicurativi del ramo vita e danni, come ad esempio agenti, mediatori creditizi, imprese di assicurazione, soggetti che gestiscono portali di comparazione. L’obiettivo della IDD è quello di porre il cliente al centro della logica distributiva, che sino a oggi poneva invece maggiore attenzione al prodotto.

Un cambio di rotta necessario per regolamentare un settore in continua espansione ed evoluzione ma anche e soprattutto per dare il giusto risalto a figure professionali che giornalmente mettono al servizio dei clienti competenza e preparazione. La nuova direttiva vuole anche garantire una maggiore digitalizzazione del mercato assicurativo, un obiettivo da perseguire attraverso la valorizzazione del sito internet dell’intermediario (con contenuti di qualità per dare informazioni precise agli utenti), la revisione delle aree internet riservate e l’obbligo della gestione digitale dei contratti.

Un po’ di storia

Nel nostro paese addirittura tra il XIII e il XIV secolo, complice l’incremento del traffico marittimo, ci si rese conto dell’esigenza di “assicurare” le merci dagli attacchi dei pirati ad esempio. E’ alla fine del 1600 che si iniziò a pensare a un vero e proprio sistema assicurativo, soprattutto dopo quello che accadde a Londra, dove un incendio colpì diversi beni. Da qui insomma nasce tutto, dalla consapevolezza di dover tutelare anche i beni materiali, o meglio, di dover tutelare se stessi da eventuali incidenti di percorso. Ovviamente ci sono poi assicurazioni da dover sottoscrivere in maniera obbligatoria, ad esempio quella dell’auto, per evitare di incorrere in spiacevoli e costose sanzioni, ma ce ne sono altrettante che riguardano invece varie situazioni della vita di ogni singolo cittadino. La polizza auto (RCA) è sicuramente quella più richiesta, e spesso gli automobilisti cercano la formula migliore adatta all’utilizzo del proprio veicolo, ma sempre più persone decidono di sottoscrivere contratti assicurativi anche per “proteggere” la propria famiglia, il futuro dei figli, la propria casa o altri immobili.

L’innovazione che ha investito questo campo va incontro alle tante richieste che nel corso del tempo sono indubbiamente cambiate. Se prima ci si “accontentava” di un semplice contratto, oggi il cliente chiede di più, qualità, risparmio e soluzioni ad hoc, e soprattutto le assicurazioni offrono sempre più efficienza e sempre più possibilità di scelta. Si può così decidere in base alla valutazione dell’utilizzo del mezzo, della necessità di una copertura totale o meno, e così via, per poter stipulare contratti che sembrano quasi fatti a misura del cliente. Ci sono poi le altre polizze, quelle dei lavoratori, quella sulla vita, quella sanitaria, quella sulla casa, addirittura quella per viaggiare, quella che tutela anche i beni immateriali, ossia i marchi ed i brevetti. La sicurezza al primo posto Assicurazione e sicurezza sono due parole che camminano a braccetto.

In un’era in cui eventi e preoccupazioni prendono il sopravvento, stipulare un contratto assicurativo permette di vivere in serenità. Come riportato nel rapporto Ania del 2018 «L’industria assicurativa italiana fornisce un contributo significativo all’economia e alla società, mettendo a disposizione una vasta gamma di servizi per la protezione dei rischi: dall’assicurazione auto all’assicurazione di protezione del patrimonio per danni subiti ai propri beni (abitazione, attività industriali) o causati a terzi (responsabilità civile generale), dai prodotti previdenziali alle coperture assicurative sulla vita. L’industria assicurativa aiuta così gli individui, le famiglie e le imprese a gestire i propri rischi e a recuperare le perdite in caso di danni. Complessivamente il settore dà impiego a circa 300 mila persone». Questo rende il settore importante non solo per i servizi che offre ma anche per l’economia.

La crescita che ha investito questo ramo è stata infatti esponenziale, sempre secondo quanto pubblicato da Ania «alla fine del 2017, risultavano operanti 213 imprese di assicurazione, di cui 100 aventi sede legale in Italia e 113 rappresentanze di imprese estere, per la maggior parte (110) comunitarie. Esercitavano esclusivamente i rami vita 57 imprese (di cui 22 rappresentanze) ed esclusivamente i rami danni 124 (di cui 72 rappresentanze); le imprese miste erano 25 e, infine, vi erano 7 imprese che esercitavano esclusivamente la riassicurazione. Alla fine del 2017, risultavano socie dell’ANIA 132 imprese. Circa 1.000 imprese con sede legale in uno Stato membro operano in Italia in regime di libera prestazione di servizi. Complessivamente però il settore assicurativo dà impiego a circa 300 mila persone, includendo tutti gli addetti alle reti di vendita e alla distribuzione dei prodotti.

In particolare, dai dati contenuti nel Registro Unico degli Intermediari assicurativi e riassicurativi (RUI) risulta che, al 31 dicembre 2017, erano iscritti 236.887 soggetti (tra persone fisiche e società)». EIOPA (l’Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali) ha recentemente pubblicato il primo rapporto annuale European Insurance Overview, basato sui dati annuali Solvency II relativi a dicembre 2017. Secondo quanto emerge dal report, i cui risultati principali sono contenuti nell’ultimo ANIA Trends, nei mercati Vita si osserva per il 2017 un aumento del volume dei premi lordi nella maggior parte dei Paesi; aumento trainato principalmente dalla forte crescita nei comparti linked (+45%). Queste ultime rappresentavano anche la principale linea di attività in termini di volume premi, con una quota del 41%, insieme con le linee assicurative con partecipazione agli utili (32%). Secondo un’indagine stilata da facile.it nell’ultimo anno la richiesta di coperture assicurative per la casa è aumentata dell’11%, con un picco del +39% ad ottobre 2018.

Il boom ha riguardato maggiormente alcune regioni italiane; è il caso, ad esempio, della Sicilia e del Lazio dove le richieste per questo genere di polizze sono aumentate, rispettivamente del 77% e del 74%. Valori superiori alla media nazionale anche per Abruzzo (+68%), Lombardia (+52%), Emilia Romagna (+46%), Campania (+41%). Valori elevatissimi, e appena sotto la media nazionale, anche per la Sardegna (+37%). Analizzando le fasce di età dei richiedenti; la più rappresentata è quella con età compresa tra i 35 e i 44 anni, cui fanno capo quasi il 35% delle richieste; a seguire quella compresa tra i 25 e i 34 anni (circa 25%). Per quanto riguarda il sesso dei richiedenti, solo 1 richiesta su 3 proviene da una donna.Insomma, il settore delle assicurazioni è indubbiamente uno dei settori più interessanti a livello economico e di sviluppo, ma è anche quello che più si avvicina alla quotidianeità.

Inoltre la figura dell’assicuratore è sempre pià legata a percorsi di professionalità e specializzazione che garantiscono ai clienti un servizio affidabile.

Qualche curiosità Come già ampiamento scritto, le assicurazioni, ai giorni nostri, coprono davvero ogni settore, anche quello dei matrimoni. Secondo gli ultimi dati ufficiali in Italia convolano a nozze circa 200.000* coppie ogni anno e, ciascuna di loro, mediamente spende non meno di 15.000 euro per abiti, bomboniere, cerimonia, luna di miele e tutto quello che ha a che fare con il matrimonio. Spese notevoli che non sempre sono legate ad unioni felici che magari si interrompono a pochi metri dall’altare; ecco quindi che anche in Italia fioccano le polizze connesse ai matrimoni grazie a cui, perlomeno, si possono recuperare parte dei soldi spesi. Secondo un’analisi fatta da Facile.it, il mercato potenziale di questo tipo di coperture è, in Italia, ben superiore ai 40 milioni di euro all’anno. Un’ interessante indagine riguarda anche l’assicurazione delle casalinghe, l’assicurazione obbligatoria per infortuni domestici INAIL, istituita dalla legge 493/1999, protegge in caso di incidente chi si occupa in modo continuativo ed esclusivo della cura dell’abitazione e dei componenti del nucleo familiare.

Interessa anche studenti e lavoratori stagionali. L’assicurazione copre gli infortuni che possono verificarsi in casa, nel proprio giardino, in cantina, o nei balconi, nell’eventuale casa di vacanza, di proprietà o in affitto, purché si trovi in Italia. Sono assicurati anche gli incidenti per la presenza di animali domestici che vivono in famiglia.

CrotoneOK vi consiglia

Axa: tradizione ed esperienza per soddisfare le richieste e le esigenze dei clienti

Un’agenzia in continua crescita, costituita da un team vincente, capace di captare le esigenze dei clienti e proporre in modo rapido ed esaustivo le...

Unipolsai: tradizione e innovazione per guardare al futuro

Due generazioni che si fondono, un’azione di continuità e innovazione che da sempre mette al centro dei propri servizi la persona. La storia dell’agenzia...

Allianz: anche a Crotone la professionalità di una grande assicurazione

Storia e innovazione. Due aggettivi che si sposano in un'unica grande assicurazione: l'Allianz. La convenienza e la professionalità di questo grande nome, tra i più...

CFA Broker: assistenza, servizi e tariffe che rappresentano le migliori condizioni di mercato

CFA BROKER opera nel campo delle garanzie assicurative per le Imprese ed i Privati. Con circa 250 collaboratori, copre tutto il territorio nazionale, fornendo...

Ranieri Giuseppe & C S.A.S. Agenzia Assicurativa: affidabilità a portata di tutti

Un servizio completo ed efficiente sempre al servizio dei clienti. La Ranieri Giuseppe & C S.A.S. Agenzia Assicurativa da sempre offre soluzioni mirate a...

Sara Assicurazioni: serietà, competenza e convenienza in un’unica agenzia

Punto di riferimento nel mondo assicurativo italiano e della nostra provincia la Sara Assicurazioni opera sul territorio dal 2000, a guidarla è l'esperienza di...

Groupama di Colacino Florin: cinquant’anni di attività nel settore assicurativo

Cinquant’anni di esperienza maturata sul mercato, cinquant’anni di professionalità, trasparenza e affidabilità. L’agenzia Groupama di Colacino Florin, inizia un nuovo anno all’insegna della tradizione...