Azione Crotone: La battaglia delle donne iraniane è la nostra battaglia

Azione Crotone: La battaglia delle donne iraniane è la nostra battaglia

Crotone – Nonostante il silenzio del Consiglio comunale di Crotone che ha bocciato, con due voti contrari, un emendamento che proponeva la solidarietà alle donne iraniane della massima assise cittadina (leggi l’articolo), sull’argomento in città si sono risvegliate alcune coscienze.

Il direttivo provinciale di Azione Crotone ha voluto esprimere il proprio punto di vista su quanto sta accadendo in Iran.

Ecco il comunicato.

La morte di Mahsa Amini ha scatenato un’ondata di giuste proteste che appoggiamo e che sosterremo da Crotone come Azione insieme a tutte le persone e le organizzazioni che vorranno schierarsi insieme a noi contro una visione, certamente minoritaria, gretta e oscurantista che non ci appartiene e che non appartiene all’Iran e al mondo intero.

La battaglia delle donne iraniane va ben oltre la possibilità di poter scegliere se indossare o meno il velo prescritto in una società che ghettizza e riduce ai minimi termini il ruolo della donna rispetto ad un malinteso ruolo di predominanza maschile di carattere religioso.

La loro è la nostra battaglia ed è una battaglia di civiltà prima di tutto. E non è una guerra di religione tra mondi diversi che non possono e non devono scontrarsi ma camminare assieme sempre.

Facciamo appello a tutti, a tutte le forze politiche, a tutte le associazioni di qualunque colore e appartenenza a esprimere la vicinanza alle donne iraniane e a camminare accanto a loro in questa loro battaglia di progresso e civiltà.