Bonifica, Arcuri: (Crotone città di tutti): “Voce faccia il sindaco e non il marinaio”

Bonifica, Arcuri: (Crotone città di tutti): “Voce faccia il sindaco e non il marinaio”

Domani la conferenza stampa del sindaco Voce per illustrare alla città lo stato della bonifica. Così ha scritto il consigliere d’opposizione Danilo Arcuri, Crotone città di tutti.

Ci sono voluti tre comunicati stampa e l’intervento di cinque consiglieri d’opposizione per suscitare la reazione del sindaco su un tema fondamentale come la bonifica.  La reazione del sindaco è stata: “ora ve la faccio vedere io”. Mamma mia che paura!

A questa esclamazione tutti i crotonesi hanno avuto un brivido di tremore sulla schiena…
Certo… che abbia reagito così il sindaco non è molto elegante, e nemmeno simpatico nei confronti dei suoi concittadini, ma conoscendolo, oramai, bisogna prenderlo così com’è, e accontentarsi.
Voce ha, quindi, annunciato che domani farà una conferenza stampa per parlare di bonifica, anzi, come ha detto lui stesso, spiegherà, con la bacchetta in mano, “l’alfabeto delle bonifiche”.
Caspita…
Bene!
Ottimo!
Finalmente… era ora!

In attesa della “lezioncina”, vorremmo, però, dare qualche consiglio…
Voce si ricordi, domani, di indossare le vesti del sindaco e non quelle del “marinaio”, anche perché da “marinaio” ne ha combinate di tutti i colori e ne ha raccontate tante, troppe e tutte, purtroppo per lui, sbugiardate…

E delle tante cose gridate e urlate nessuna è stata realizzata. Tante promesse al vento, in questi due anni inutili e dannosi, non per lui, ma di sicuro per Crotone. Chiariamo… al contrario di quello che Voce pensa, noi abbiamo piacere che lui finalmente parli dei temi importanti, d’altronde l’abbiamo chiesto più volte, che il sindaco faccia il punto sulla vicenda Bonifica, magari spiegando anche il perché in questi due anni non si è fatto nulla.

Tutto questo suo silenzio ha suscitato dubbi e interrogativi e ha fatto pensare che qui… “gatta ci cova!”
Chiariamo, ancora, che il sindaco non può avere un’idea sbagliata, errata e forviata delle Istituzioni della Democrazia locale.

Non è lesa maestà e nemmeno un’offesa che i consiglieri comunali chiedano che si riunisca l’assise cittadina, l’organo di massima rappresentanza della città, per dibattere di un tema come la bonifica, fondamentale per il presente e il futuro della nostra Crotone. No, non è affatto lesa maestà, anzi…

D’altra parte, conoscendolo, non ci saremmo aspettati un “grazie”, un sorriso, una pacca sulle spalle, niente di tutto questo, ma ci aspettiamo almeno che adempia al suo dovere di Sindaco e convochi il consiglio, questo si!