Bonifica, Flora Sculco: «Un incontro con l’assessore De Caprio voluto da tempo da Jole Santelli»

Bonifica, Flora Sculco: «Un incontro con l’assessore De Caprio voluto da tempo da Jole Santelli»

Crotone – Questa mattina il titolare dell’ufficio Ambiente presso la Regione Calabria ha fatto un sopralluogo nell’ex area industriale della città di Crotone per visionare lo stato della bonifica. Ad accompagnarlo in questo tragitto vi era anche la consigliera regionale Flora Sculco:

Una giornata emozionante e importantissima per Crotone – ci ha detto – nessun assessore regionale all’ambiente è venuto a Crotone e ha realizzato un sopralluogo sui siti che sono oggetto della bonifica. Si è trattato non solo di una passeggiata, ma si arrivati qui dopo aver intrapreso e realizzato un confronto che si è svolto nei mesi precedenti, voluto dal presidente Santelli perchè il tema della bonifica di Crotone è stato il primo argomento di cui abbiamo discusso su sua volontà e desiderio. Un confronto sul quale con l’assessore De Caprio sono state condivise strategie e obiettivi e azioni da intraprendere- Sarà istituita presso il dipartimento ambiente una struttura speciale di monitoraggio di tutte le fasi di attuazione delle bonifiche in città e in provincia, di cui saranno componenti anche l’amministrazione comunale, la provincia di Crotone, l’Arpa Calabria e una rappresentanza delle sigle sindacali e dunque dei lavoratori delle imprese e della provincia di Crotone».


Sarà avviata una negoziazione con l’Eni, dunque,  e un tavolo di confronto nel quale si chiederà all’Eni l’istituzione di una commissione tecnico scientifica per il monitoraggio dei fenomeni di subsidenza ed erosione costiera: «L’Eni avrebbe dovuto già realizzare, ma in tutti questi anni non ha fatto e non ha istituito – ha continuato –  e sopratutto si farà una forte pressione presso il Governo Nazionale perchè nomini finalmente, dopo l’esperienza della Commissario Belli, il commissario per la gestione dei 72 milioni di euro per il risarcimento danni ambientali. Azioni importanti, concrete, che lasciano ben sperare che gli obiettivi su questa città  si possano realizzare. Richiede un lungo lavoro, tuttavia c’è una disponibilità che va colta».

Come possiamo esserle utili? Chatta con noi