Bonifica, l’assessore Filly Pollinzi: «Chiediamo il risanamento ambientale in toto e la restituzione dell’area alla città»

Bonifica, l’assessore Filly Pollinzi: «Chiediamo il risanamento ambientale in toto e la restituzione dell’area alla città»

Crotone – L’assessore all’ambiente “Capitan Ultimo” vuole che la bonifica per Crotone e per i crotonesi sia una sfida vinta. Lo ha dichiarato questa mattina dopo la visita alle ex aree industriali (leggi qui) incontrando successivamente il Comune di Crotone nella persona del vice sindaco Filly Pollinzi.Il progetto di bonifica di Eni, in particolare, prevede la rimozione di un milione e 200mila tonnellate di rifiuti di cui 850mila contenuti nelle due discariche del sito. L’assessore De Caprio ha visitato l’area ex Pertusola dove è in corso la prova pilota di soil mixing, la barriera idraulica, l’area ex Agricoltura e l’area esterna delle discariche fronte mare.

«Ho notato da parte sua e quindi da parte della Regione un’attenzione particolare a questo territorio – ha dichiarato il vice sindaco Pollinziovviamente questo fa il paio con l’attenzione che questa amministrazione comunale rivolge a tutte le questioni ambientali, e quindi alla questione della bonifica, che è la questione delle questioni per noi». 


Sulla rimozione dei rifiuti pericolosi ha così dichiarato: «Nella parte in cui tra l’altro molti dei nostri cittadini sono stati ricorrenti davanti al Tar nella parte in cui purtroppo riteniamo non essere  una buona messa in sicurezza abbiamo bisogno che sia modificato il progetto, dai dati che abbiamo non abbiamo la sicurezza che gli inquinanti non infiltrino ancora le acque sotterranee quindi chiediamo il risanamento ambientale in toto e la restituzione dell’area alla città».

 

Come possiamo esserle utili? Chatta con noi