Calabria, aprono i luoghi della cultura: gli studenti del Liceo Borrelli di Santa Severina faranno da ciceroni a Strongoli

Calabria, aprono i luoghi della cultura: gli studenti del Liceo Borrelli di Santa Severina faranno da ciceroni a Strongoli

Il gruppo FAI di Santa Severina con gli apprendisti Ciceroni del Liceo Classico “D. Borrelli” sono lieti di annunciare le giornate FAI di Primavera in programma sabato 15 e domenica 16 maggio 2021. Le Giornate FAI di Primavera sono il primo grande evento nazionale dedicato ad arte e cultura, organizzato dopo l’ultimo periodo di lockdown. Anche quest’anno la grande manifestazione di piazza del FAI, torna a coinvolgere gli italiani – dopo i mesi difficili vissuti – nell’entusiasmante scoperta delle bellezze che ci circondano, grazie all’apertura di 600 luoghi in 300 città e 19 Regioni, molti dei quali poco conosciuti o accessibili in via eccezionale, visitabili in totale sicurezza e nel rispetto delle normative vigenti. Il gruppo FAI di Santa Severina guidato dalla prof.ssa Teresa Amoruso, con l’ausilio della prof.ssa Caterina Curto, insieme agli apprendisti Ciceroni del Liceo Classico “D. Borrelli” accompagneranno i visitatori alla scoperta di Torre-Castello di Fasana a Strongoli (KR).

La visita comprende il complesso di Torre – castello – di Fasana e, a seguire, una passeggiata nell’area naturalistica presso e le Dune di Santa Focà. Il complesso solitamente non visitabile, poiché di proprietà privata, è un’antica residenza costituita da edifici merlati, una cappella, un frantoio, una cisterna, ampi magazzini e un ridente parco, circondato da una fertile pianura a colture cerealicole, agrumeti e uliveti. Dal 2012 è un bene vincolato dal Ministero per i Beni e le Attività culturali.

Si ringrazia l’avv. Cerulli Irelli e l’azienda Massara per aver consentito l’apertura del sito. Hanno collaborato alla realizzazione dell’evento l’Amministrazione comunale di Strongoli , il Rotary club di Strongoli, l’Interact club di Strongoli,l’ lstituto Pertini Santoni i cui allievi del liceo artistico e dell’istituto grafico pubblicitario hanno realizzato la locandina . Un doveroso ringraziamento anche agli studenti del Liceo Classico “D. Borrelli” di Santa Severina che vestiranno i panni di Ciceroni guidando gli ospiti nella visita del sito e alla dirigente scolastica dell’istituto, dott. Antonietta Ferrazzo, che da anni sostiene le attività del gruppo FAI di Santa Severina.

L’apertura del 15 e del 16 maggio è uno sforzo speciale, che si avvicina all’eroismo, e di cui si sono fatti carico con encomiabile entusiasmo e passione civica i volontari di 335 Delegazioni e Gruppi FAI attivi in tutta Italia, vero motore dell’evento nel solco del principio di sussidiarietà regolato dall’articolo 118 della Costituzione, che potranno contare sul supporto di Protezione Civile, Croce Rossa e Arma dei Carabinieri, da anni al nostro fianco in questa manifestazione.

“L’entusiasmo e la passione messi in campo dai nostri volontari rappresenta il più concreto desiderio di guardare avanti con fiducia nella consapevolezza delle notevoli particolarità artistiche, geologiche, naturalistiche di cui la nostra Calabria è ricca. Il Fai è impegnato ormai da anni in questa missione di conoscenza, condivisione e fruizione della Calabria più bella” ha dichiarato la Presidente FAI Calabria, Anna Lia Paravati.

COME PARTECIPARE ALLE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA E SOSTENERE LA FONDAZIONE
Nel rispetto della normativa vigente (Decreto Sostegni del 22 aprile 2021), per partecipare alle Giornate FAI di Primavera è obbligatorio prenotarsi sul sito www.giornatefai.it entro e non oltre la mezzanotte del giorno precedente la visita. Gli ingressi saranno disponibili fino all’esaurimento dei posti di ogni turno per garantire la sicurezza di tutti.
Le Giornate FAI di Primavera si inquadrano nell’ambito delle iniziative di raccolta pubblica di fondi occasionale (Art 143, c 3, lett a), DPR 917/86 e art 2, c 2, D Lgs 460/97). Coloro che decidono di partecipare, sostengono con il proprio contributo la missione del FAI. Quest’anno il contributo minimo suggerito per prenotarsi e prendere parte alle
Giornate FAI di Primavera è di 3 €. Dal 6 al 23 maggio è possibile sostenere il FAI donando 2 euro con SMS oppure 5 o 10 euro con chiamata da rete fissa al numero solidale 45586.
Durante le visite sarà necessario rispettare tutte le norme di sicurezza indicate nei cartelli informativi posti all’inizio dei percorsi: è infatti obbligatorio mantenere il distanziamento sociale, evitare di creare assembramenti, indossare la mascherina durante l’intera durata della visita, disinfettare le mani con gli appositi gel situati lungo il percorso e attenersi alle indicazioni date dal personale volontario.