Calciomercato, le date della sessione estiva ed invernale di trattative: si inizia il 1 luglio

Calciomercato, le date della sessione estiva ed invernale di trattative: si inizia il 1 luglio

Nella riunione odierna del Consiglio Federale, il presidente Gabriele Gravina ha annunciato di aver condiviso con i presidenti delle Leghe professionistiche un percorso di selezione e formazione per due gruppi di calciatori di interesse nazionale, che il Ct Roberto Mancini inizierà a valutare già tra il 24 e il 26 maggio, prima del raduno in vista della ‘Finalissima’ di Wembley con l’Argentina e delle gare di UEFA Nations League.

“Questa sessione – ha dichiarato Gravina – è la prima di un percorso che la FIGC ha deciso di avviare con l’obiettivo di agevolare la transizione dalle Nazionali Giovanili alla Nazionale A e ampliare la base dei calciatori selezionabili. Ringrazio le Leghe e i Club per la collaborazione”.

Il presidente federale ha aggiornato il Consiglio in merito all’interlocuzione avuta con la sottosegretaria allo Sport Valentina Vezzali insieme al presidente della LND Abete sui decreti di modifica della cosiddetta riforma del lavoro sportivo. A seguito delle dimissioni di Francesco Ghirelli dalla carica di presidente di Federcalcio Srl, Gravina ha indicato in Giancarlo Abete il candidato migliore per assumere la carica da proporre nella prossima assemblea della società partecipata al 100% dalla Federazione.

In conferenza stampa, rispondendo alla domanda di un cronista su un eventuale ripescaggio dell’Italia per il Mondiale in Qatar, il presidente della FIGC ha ribadito: “Non c’è nessuna possibilità, è inutile continuare ad alimentare aspettative infondate”.

Modifiche regolamentari

Il presidente Gravina ha introdotto il punto all’ordine del giorno presentando la bozza delle norme programmatiche sulle Licenze Nazionali per le stagioni successive alla 22/23, sull’aggiornamento del sistema dei controlli per i club professionistici e sull’adeguamento delle regole adottate dalla UEFA in tema di equilibrio e sostenibilità finanziaria. La materia verrà posta in discussione alla prossima riunione del Consiglio Federale a seguito di una serie di riunioni tecniche che la FIGC organizzerà nei prossimi giorni.

Tesseramento calciatori extracomunitari in ambito professionistico stagione sportiva 2022/23

Il Consiglio ha approvato il provvedimento che ricalca nel merito la disciplina delle precedenti stagioni sportive.

Termini tesseramento in ambito professionistico stagione sportiva 2022/23

Il Consiglio ha votato all’unanimità i termini di tesseramento per la prossima stagione agonistica, stabilendo le date della campagna trasferimenti da venerdì 1 luglio a giovedì 1 settembre 2022 per la sessione estiva e da lunedì 2 gennaio a martedì 31 gennaio 2023 per la sessione invernale.

Termini tesseramento Serie A femminile stagione sportiva 2022/23

Il Consiglio ha votato all’unanimità i termini di tesseramento per la prossima stagione agonistica, stabilendo le date della campagna trasferimenti da venerdì 1° luglio a mercoledì 7 settembre 2022 per la sessione estiva e da lunedì 2 gennaio a martedì 31 gennaio 2023 per la sessione invernale.

Partecipazione seconde squadre società di Serie A al campionato di Serie C 2022/23: provvedimenti conseguenti

Il Consiglio ha dato delega al presidente federale, sentiti i presidenti delle componenti interessate, per l’individuazione dei criteri che regolano la partecipazione delle seconde squadre di Serie A al campionato di Serie C.

Procedure e criteri di riammissione campionati Serie A, Serie B e Serie C: provvedimenti conseguenti

Il Consiglio ha approvato l’impianto di norme che prevede, come per lo scorso anno, lo scorrimento della classifica per individuare la priorità della riammissione.

Norme per gli eventuali ripescaggi nei campionati professionistici: provvedimenti conseguenti

Il Consiglio ha votato l’impianto di norme che ricalca la disciplina approvata lo scorso anno. Per quanto riguarda il ripescaggio in Lega Pro, l’alternanza nella disciplina dei ripescaggi per questa stagione prevede al primo posto l’eventuale seconda squadra (qualora facesse richiesta una nuova società), una società di Lega Pro e una società della Lega Nazionale Dilettanti.