Cane in salute, cinque consigli per favorire la sua vita

Cane in salute, cinque consigli per favorire la sua vita

Come saprà chiunque abbia mai vissuto con un cane, spesso sembra che non abbiamo abbastanza tempo con i nostri amici pelosi.

La maggior parte dei cani vive in media solo dai 10 ai 14 anni, anche se alcuni possono vivere naturalmente più a lungo, mentre altri possono essere predisposti a determinate malattie che possono limitare la loro vita.

Ma ciò che molte persone non sanno è che umani e cani condividono molte somiglianze genetiche, inclusa una predisposizione al cancro legato all’età. Ciò significa che molte delle cose che gli esseri umani possono fare per essere più sani e vivere più a lungo possono funzionare anche per i cani.

Ecco alcuni modi – forniti da Aduc – in cui potresti aiutare il tuo cane a vivere una vita più lunga e più sana.

1. Guarda il loro girovita

Un fattore che è ripetutamente collegato alla longevità in una gamma di specie è il mantenimento di un peso corporeo sano. Ciò significa garantire che i cani non abbiano peso in eccesso e gestire con attenzione il loro apporto calorico. Non solo un peso corporeo sano e magro sarà migliore per il cane a lungo termine, ma può anche aiutare a limitare l’impatto di determinate condizioni di salute, come l’artrosi.

Monitora e gestisci attentamente il peso corporeo del cane attraverso la pesatura regolare o il punteggio della condizione corporea, in cui osservi la sua forma fisica e “segnali” su una scala per verificare se è sovrappeso o con un peso sano. L’utilizzo di entrambi questi metodi consentirà di identificare i cambiamenti di peso e modificare la loro dieta secondo necessità.

Usa le linee guida per l’alimentazione come punto di partenza per quanto dargli da mangiare, ma potresti dover cambiare il tipo di cibo o la quantità dello stesso per mantenere un peso sano man mano che il tuo cane invecchia o in base a quanta attività fa. Sapere esattamente quanto stai dando da mangiare è anche uno strumento cruciale per la gestione del peso, quindi pesa il cibo con una bilancia piuttosto che ad occhio.

Più in generale, una buona alimentazione può essere collegata ad un sano processo di invecchiamento: il tipo e il modo di alimentare può essere importante quanto il fatto stesso di dargli da mangiare. Un’alimentazione “buona” varierà per ogni cane, ma assicurati di cercare alimenti che siano sicuri, gustosi e forniscano tutti i nutrienti di cui il cane ha bisogno.

2. Un sacco di passeggiate

L’esercizio ha molti benefici fisiologici e psicologici, per i cani e per noi. L’attività fisica può aiutare a gestire il peso corporeo di un cane ed è anche associata a effetti anti-invecchiamento in altre specie geneticamente simili.

Sebbene l’esercizio da solo non aumenti la durata della vita del cane, potrebbe aiutarti a proteggere entrambi dall’avere un peso corporeo eccessivo. E in effetti, la ricerca suggerisce che le passeggiate con i cani portano “felicità” sia a cani che a umani.

3. Insegna loro nuovi trucchi

L’invecchiamento non è solo fisico. Anche mantenere attiva la mente del cane è utile. Insegnare anche ai vecchi cani nuovi trucchi può mantenere il loro cervello e il loro corpo più giovani.

Anche quando l’attività fisica potrebbe essere limitata, esplora giochi e attività alternative a basso impatto, come la ricerca degli odori, che tu e il tuo cane potete fare insieme. Usare il naso è una cosa intrinsecamente gratificante e divertente da fare per i cani, quindi addestrare i cani a trovare oggetti in base all’odore li eserciterà sia mentalmente che fisicamente.

Altri esercizi come l’idroterapia, un tipo di esercizio di nuoto, potrebbero essere una buona opzione, specialmente per i cani che hanno qualche problema fisico.

4. Legame e affezione

Come molti animali da compagnia, i cani sviluppano affezione ai loro padrone. Il legame umano-cane probabilmente fornisce compagnia e spesso gli amanti dei cani considerano questi ultimi come un membro della famiglia.

Un legame stabile tra il padrone e il cane può aiutare a mantenere una rapporto felice e reciprocamente vantaggioso tra umano e cane. Può anche aiutare a riconoscere sottili cambiamenti nel comportamento o nei movimenti del cane, sì da evidenziare potenziali problemi.

Laddove c’è compatibilità tra padrone e cane, questa porta ad una relazione migliore e anche a benefici per i proprietari, tra cui sollievo da stress ed esercizio fisico. Condividere esperienze positive e divertenti con il cane, incluso giocare con lui, è ottimo per cementare il legame.

5. Non saltare le visite veterinarie

La moderna medicina veterinaria ha visto miglioramenti sostanziali nella prevenzione e nella gestione dei problemi di salute nei cani. I programmi di vaccinazione e di gestione dei parassiti hanno ridotto efficacemente l’incidenza della malattia sia nei cani che nell’uomo, inclusa la toxocariasi, che può essere trasmessa dalle feci dei cani all’umano, e la rabbia, che può essere trasmessa da cane a cane o da cane a umano.

Avere un buon rapporto con il veterinario consentirà di personalizzare i trattamenti e discutere le esigenze del cane. I controlli sanitari regolari possono anche essere utili per identificare eventuali problemi sul nascere – come problemi dentali o osteoartrite – che possono causare dolore e avere un impatto negativo sul benessere del cane.

Alla fine della giornata, è una combinazione della genetica del nostro cane e dell’ambiente in cui vive che influisce sulla sua longevità. Quindi, anche se non possiamo cambiare la loro genetica, ci sono molte cose che possiamo fare per migliorare la loro salute, anche solo per aiutarli a vivere una vita più lunga e più sana.