Cariati, 8 milioni di euro per la messa in sicurezza della città

Cariati, 8 milioni di euro per la messa in sicurezza della città

Cariati –  Oltre 8 milioni di euro richiesti per tre importanti interventi approvati oggi (martedì 12 gennaio) dalla Giunta Municipale e che verranno inseriti nel programma triennale delle opere pubbliche 2021-2023: la riqualificazione dell’area archeologica della famosa Tomba Brezia (IV Secolo avanti Cristo) con il miglioramento delle infrastrutture collegate; l’efficientamento dell’acquedotto comunale Acquarella-Zagaria; la messa in sicurezza dell’abitato in seguito all’erosione costiera verificatasi negli ultimi anni.

È quanto fa sapere l’assessore alle opere pubbliche Sergio Salvati informando insieme al Sindaco Filomena Greco che i tre progetti con relativa richiesta di finanziamento, passati ora al vaglio del Ministero dell’Interno e Finanza locale, sono tutti finalizzati a migliorare la sicurezza e fruibilità complessiva del territorio comunale e quindi del suo patrimonio storico e identitario


Al programma – precisa l’assessore – si aggiungono altri finanziamenti già ottenuti per la progettazione, cui a breve verranno confermate le procedure di affidamento e riguardano la messa in sicurezza dei dissesti tra la SS106 e la SS108 (per un importo complessivo di 128 mila euro); l’intervento di sistemazione idrogeologica del torrente Ioppo (per un importo complessivo di 190 mila euro); i lavori di consolidamento e messa in sicurezza del versante su cui insiste il Torrione Santa Croce del Centro Storico (per circa 773 mila euro).