Cariati da esempio in Calabria: fino a 5 mila euro per chi avvia attività lavorativa

Cariati da esempio in Calabria: fino a 5 mila euro per chi avvia attività lavorativa

CARIATI (CS)  – 200 mila euro per contribuire a frenare lo spopolamento dei borghi e comuni dell’entroterra, incentivando e valorizzando il ritorno di quanti vogliono avviare attività commerciali, artigianali o agricole.

A tanto ammonta – fa sapere il Sindaco Filomena Greco – il finanziamento ottenuto dal Comune e che consentirà di erogare fino a 5 mila euro, a titolo di concorso per le spese di acquisto e di ristrutturazione di immobili per chi decide di trasferire la propria residenza e dimora abituale nei comuni delle aree interne.

Il fondo di sostegno ai comuni marginali per gli anni 2021-2023, al quale il Comune ha partecipato, adottato su proposta del ministro per il Sud e la Coesione territoriale, è finalizzato a favorire la coesione sociale e lo sviluppo economico nei comuni particolarmente colpiti dal fenomeno dello spopolamento e per i quali si riscontrano rilevanti carenze di attrattività per la ridotta offerta di servizi materiali e immateriali alle persone e alle attività economiche, nel rispetto della complementarità con la strategia nazionale per le aree interne.

I soggetti interessati dovranno far pervenire la propria domanda di partecipazione (presente sull’albo comunale) entro le ore 12.59 del 18 novembre a mezzo PEC all’indirizzo protocollo.cariati@asmepec.it o in alternativa potranno presentarla a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Cariati.