Catanzaro, test tutti negativi sui casi considerati sospetti

Catanzaro, test tutti negativi sui casi considerati sospetti

E’ terminata la riunione regionale convocata, d’intesa con la presidente della Regione Jole Santelli, in prefettura a Catanzaro, volta ad un esame congiunto delle problematiche legate all’emergenza Coronavirus.

Durante l’incontro è stata svolta una valutazione approfondita della situazione calabrese, con particolare riguardo alle misure cautelari necessarie per la protezione della popolazione, e per la prevenzione delle truffe agli anziani. Ad oggi, secondo quanto rappresentato dagli esponenti della Regione Calabria, i test effettuati sulle persone considerate “sospette” hanno dato esito negativo. La Regione Calabria ha istituito, in aggiunta al numero 1500, il numero verde 800767676 al quale rispondono operatori sanitari. Il contingente deputato a ricevere le telefonate dei cittadini al numero verde verrà ulteriormente potenziato.

Attività di coordinamento e costante comunicazione tra tutte le istituzioni sono le parole d’ordine alle quali risponderanno gli attori istituzionali che si sono confrontati durante la riunione. Importante e determinante è lo scambio di informazioni, anche sotto l’aspetto giuridico connesso all’adozione di ordinanza, con i Sindaci. In ogni caso è necessario che i cittadini calabresi si attengano scrupolosamente alle indicazioni fornite dall’Autorità Sanitaria. In questa fase non è stata rilevata l’esigenza di adottare misure restrittive.

Alla riunione hanno partecipato i Prefetti delle Province della Calabria, il Dirigente del Dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria, il Dirigente della Protezione Civile Regionale ed i vertici delle Aziende Ospedaliere di Catanzaro, Cosenza e Reggio Calabria, i Questori ed i Comandanti Regionali e provinciali dell’Anna dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, i Comandanti provinciali dei Vigili del Fuoco ed il Direttore regionale facente funzioni dei Vigili del Fuoco, il Direttore della Direzione Marittima Regionale, il Direttore dell’USMAF-SASN, il Comandante Militare Esercito Calabria, il Comandante del 2A Reggimento AVES SIRIO, il Dirigente della VIA Zona della Polizia di Frontiera di Napoli, il Dirigente della Polizia di Frontiera Aerea di Lamezia Terme.

Fonte: Prefettura di Catanzaro

Post Correlati