C’è voglia di Antica Kroton, che è già sotto i nostri piedi

C’è voglia di Antica Kroton, che è già sotto i nostri piedi

Crotone –  Il sito ritrovato e scoperto nel 1987 e da allora la città di Crotone aspetta che sia reso fruibile. Sotto la banca, in via Panella, c’è un pezzo dell’Antica Kroton, e sopra un porticato che doveva essere funzionale e restituito alla città.

Da una vetrata, scendendo nel parcheggio, si vede una parte del quartiere meridionale dell’antica città di Kroton, che copre diversi metri quadri. Dopo il 1990, per la costruzione del fabbricato, ci furono vincoli di tutela e prescrizioni su come salvaguardare quel pezzo di storia che già giace sotto i nostri piedi e che – come è stato detto nel sit odierno, 20 maggio 2021 – non è fruibile alla città di Crotone. Il palazzo della banca è stato costruito, salvaguardando quel pezzo di quartiere, ma adesso quel quartiere, ci dice il Comitato Antica Kroton, deve essere visto dai crotonesi.

Gli adempimenti burocratici ci sono, ma nessuno ha preteso che questo spazio fosse consegnato ai cittadini:  “Bisogna prendere decisioni coraggiose – ci ha detto Linda Montecapisco bene che la storia di questo sito non è ascrivile all’attuale amministrazione, ma ora troppe cose sono chiuse, quindi si parte da quello che già c’è e bisogna rendere fruibile alla cittadinanza, allo stato, il porticato e l’accesso al sito splendido. Splendido come hanno raccontato, perchè i comuni mortali non lo hanno potuto vedere, ma è ora che si riapra“.

La burocrazia, insomma, è stato chiesto, faccia la sua parte per sbloccare un iter che si trascina da troppo tempo e perchè, dicono a gran voce, una parte di Antica Kroton già fruibile c’è.

DaniloR.