Celebrata in Piazza della Resistenza la Festa della Polizia

Celebrata in Piazza della Resistenza la Festa della Polizia

Si è svolta in Piazza della Resistenza con grande partecipazione la 167 Festa della Polizia di Stato, ricordando l’anniversario della fondazione del corpo statale avvenuta nel 1852. Alla presenza di tutte le autorità civili e militari della provincia, del Prefetto di Crotone Ferdinando Guida, del Sindaco e Presidente della Provincia Ugo Pugliese, del Procuratore della Repubblica Giuseppe Capoccia, del Presidente del Tribunale maria Vittoria Marchianò, il Questore Massimo Gambino ha inteso festeggiare questa ricorrenza nel cuore della città «per una scelta di omaggio alla città di Crotone e alla sua Provincia – ha dichiarato – e se è pur vero che il Sindaco è il padrone di casa, è anche il Presidente della Provincia, e abbiamo tenuto conto di questa circostanza poichè è la festa di tutta la provincia e non solo della città capoluogo. Sto vivendo la città di Crotone con entusiasmo, e mi affaccio sempre con umiltà alle situazioni, cercando di conoscerne le problematiche, cercando di dare l’esempio ai miei collaboratori e al personale tutto».

La mattinata è stata allietata dall’Orchestra del Liceo Musicale Vincenzo Scaramuzza, diretta dal maestro Antonio Rizzuti, aprendo la cerimonia con un medley dei Queen e accogliendo il Questore sulle notte de The Lions King. Dopo aver passato in rassegna il picchetto d’onore, è stata data lettura dei messaggi del Capo della Polizia Franco Gabrielli e del Presidente della Repubblica, rendendo omaggio ai caduti della Polizia di Stato. Sono stati insigniti con le benemerenze quindici uomini del personale in servizio presso la Questura di Crotone per essersi distinti per capacità umane e professionali: Martillotti Alfonso, Laterza Robero Cesare, Schiaccianoce Antonio, Rizzotto Davide, Negro Vincenzo, Lombardo Roberto, Russo Giuseppe, Montefusco Fabrizio, Tiso Gennaro, Nino Antonio, Francavilla Daniele, Serravalle Rocco, Blaconà Francesco, Curia Ignazio, D’Angelo Andrea. Dopo aver ascoltato l’Inno di Mameli a cura della banda del Liceo, la giornata si è conclusa con il brano “If you love me”.