Cerrelli: Il Comune patrocina un convegno LGTB ma dimentica di aver deliberato contro il DDL ZAN

Cerrelli: Il Comune patrocina un convegno LGTB ma dimentica di aver deliberato contro il DDL ZAN

Così scrive Giancarlo Cerrelli della Lega:  Il Comune di Crotone patrocina con lo stemma del Città di Crotone un convegno LGBT, non ammettendo allo stesso il contraddittorio e dimenticando  che il Consiglio comunale di Crotone il 2 dicembre 2020 ha deliberato contro l’approvazione del ddl Zan. Come ogni anno, dal 2004, si celebra il 17 maggio la Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia.

 La Giornata contro l’omofobia, che, anche quest’anno, molte amministrazioni pubbliche ed enti stanno organizzando, rigorosamente senza contraddittorio, ha lo scopo di fare pressing per una celere approvazione del ddl Zan.

Anche il Comune di Crotone ha ritenuto di patrocinare improvvidamente, con lo stemma della Città di Crotone, un convegno LGBT, presso la Sala consiliare per la celebrazione della Giornata contro l’omofobia. Ciò che lascia perplessi, tuttavia, è che tale convegno – patrocinato dal Comune con tanto di stemma della Città di Crotone sulla locandina – preveda la partecipazione di relatori tutti favorevoli all’approvazione del ddl Zan e nessuno contrario.

 Sorprende che il Sindaco non abbia preteso, una partecipazione di relatori con visioni plurali, cioè anche di oratori contrari all’approvazione del ddl Zan, visto il vivace dibattito in corso a livello nazionale sul tema.  Riteniamo opportuno sapere: quando, da chi e a chi sono stati richiesti l’uso dello stemma comunale e la concessione della sala consiliare?

Da chi, con quale atto e quando è stato autorizzato tutto ciò?

Appare del tutto inopportuno, comunque, che il Sindaco possa aver avallato questo tipo di convegno, senza tener conto della decisione del Consiglio comunale di Crotone che il 2 dicembre 2020 ha deciso di deliberare contro l’approvazione del ddl Zan. Tutto ciò appare come una vera e propria mancanza di rispetto istituzionale.

Riteniamo inopportuno che il Comune di Crotone abbia inteso patrocinare la celebrazione della Giornata contro l’omofobia, che non ha altro fine che propagandare l’approvazione della legge Zan, che vuole imporre a tutti noi – con la minaccia del carcere – una rieducazione gender, pericolosa soprattutto per i nostri giovani.

                                                                                              Giancarlo Cerrelli (Lega)