Cerrelli (Lega): “Il Terzo Settore tutela i propri interessi”

Cerrelli (Lega): “Il Terzo Settore tutela i propri interessi”

Il segretario provinciale della Lega sulla fiaccolata così a seguito della fiaccolata silenziosa

Dopo la fiaccolata silenziosa che si è svolta a Crotone sabato 8 dicembre 2018, con un comunicato stampa che riceviamo e pubblichiamo, il segretario provinciale della Lega Giancarlo Cerrelli commenta così la manifestazione: “La rete di associazioni del Terzo settore, che non fanno altro che parlare di solidarietà e coesione, lo fanno precipuamente per tutelare i propri interessi.

Non si facciano confondere i cittadini crotonesi da quel gruppo di persone afferenti alla rete della associazioni del Terzo settore, che si riempiono la bocca di solidarietà, organizzando, stranamente con l’appoggio del Comune di Crotone, del PD e della consigliera regionale crotonese, fiaccolate, conferenze stampa, convegni e quant’altro, quando il loro vero scopo è quello di protestare contro la legge n. 132/2018, denominata in gergo decreto Salvini, perché tende a erodere il loro business sui migranti.
Vorrei sottolineare che la solidarietà – afferma Cerrelliè un aspetto fondamentale della vita sociale e sicuramente è cosa buona e giusta accogliere lo straniero, come fanno tanti volontari, quelli veri e disinteressati, che svolgono gratuitamente questo importante dovere a favore dell’integrazione sociale di questi nostri fratelli, per mezzo della carità.
E’ quanto mai necessario – conclude – non farsi confondere da coloro che parlano di solidarietà, ma hanno altri fini sottesi; è doveroso, pertanto, distinguere e, quindi, privilegiare la vera solidarietà, da una solidarietà mercenaria e a buon mercato”.