Con la festa della sua Patrona Isola riabbraccia fede e speranza

Un calendario ricco di eventi religiosi e momenti di condivisione sociale per omaggiare la Madonna Greca
0

Michele Affidato – sezione post

Tradizione e devozione si mescolano ancora una volta nell’edizione 2019 della Festa della Madonna Greca. La cittadina isolitana insieme ai suoi fedeli torna ad abbracciare la devozione nella Beata Vergine. Anche quest’anno la locale Parrocchia Santa Maria Assunta o Ad Nives ha presentato il calendario delle celebrazioni civili e religiose che accompagneranno il periodo dedicato alla venerazione del quadro riportati le effige della madre di Gesù, fonte di speranza e resurrezione.

Si inizierà già nella giornata di giovedì 25 aprile, in concomitanza della festività di San Marco con il trasporto in processione dell’icona nel rione popolare di Sambrase, proseguendo il giorno successivo con la Novena di preghiera in preparazione alla festa. Il 27 aprile sarà tempo per la festa degli ammalati con l’icona che verrà portata in processione in Duomo.


Il 28 aprile si celebreranno i rinnovi dei matrimoni per i fedeli legati da 25 e 50 anni di anniversario, ancora una novena di preghiera prima di arrivare alla data del 30 aprile dove si svolgerà la festa del fanciullo, con sfilata per le vie del paese dei giovani, futuro di questa terra e premiazione del concorso “Alla Madonna Greca, Donna della Nuova Alleanza”, di sera piazza Duomo ospiterà uno spettacolo de La Isla Academy.

Il primo maggio ci sarà la Benedizione degli automezzi con la tradizionale festa del lavoro e dei lavoratori. Il 2 maggio sarà animato dai ragazzi delle scuole cittadine, mentre il giorno successivo si svolgerà il Festival del Folklore e della musica del territorio curato dal gruppo “Magna Grecia”. Il 4 maggio le celebrazioni religiose saranno arricchite dal concerto del gruppo “La luna nera”. Il 5 maggio il gran finale sarà allietato dalla tribute band ispirata all’intramontabile Adriano Celentano “Lui e gli amici del Re”. Lunedì sarà tempo del tradizionale pellegrinaggio con contestuale rientro a sera con spettacolo pirotecnico curato dalla Pirotecnica Argirò.

L’illuminazione sarà invece promossa dalla Cerullo Illuminazioni, mentre la festa e la processione sarà allietata dalla Banda musicale Isola – Cutro. La chiusura verrà svolta nella giornata del 9 maggio con l’offerta dell’olio Votivo e nella giornata del 13 maggio si celebrerà la salita della Venerata effige di Maria. Anche quest’anno a caratterizzare questo tanto atteso appuntamento sarà l’umiltà e la fratellanza, in un contesto che prova a ripartire dopo alcuni anni di tribolazione religiosa ed etica. Il programma di quest’anno è stato per questo motivo intitolato “Maria Donna della Nuova Alleanza”, una frase carica di devozione e di speranza in un futuro migliore con al centro la Madonna Greca.