Concessioni balneari, Orsomarso: “Comparto rischia essere messo su lastrico, pronti a collaborare”

Concessioni balneari, Orsomarso: “Comparto rischia essere messo su lastrico, pronti a collaborare”

La manifestazione dei balneari del 10 marzo organizzata a Roma dalle sigle sindacali più rappresentative su base nazionale merita la massima attenzione e partecipazione. Il sottoscritto ha da sempre manifestato, anche con azioni concrete e di indirizzo istituzionale, la vicinanza al comparto balneare che, in modo oggettivo, rischia di essere messo sul lastrico da una normativa europea ingiusta e irriverente nei confronti di migliaia di famiglie che traggono, con grande sacrificio, sostentamento dalle proprie realtà aziendali”.

Lo afferma Fausto Orsomarso, assessore al Turismo della Regione. “Parimenti il rischio che il sistema dell’accoglienza turistica regionale sia destabilizzato e dequalificato – prosegue Orsomarso – è troppo concreto per non esprimere il massimo sostegno a questa e a tutte le azioni serie che saranno intraprese per la tutela del diritto al lavoro e degli standard qualitativi della offerta turistico balneare della regione. Da sempre l’azione amministrativa e politica del mio assessorato ha mostrato vicinanza, prima ai balneari, e poi alle relative sigle sindacali che hanno sempre trovato spazio per confronti costruttivi e produttivi anche di atti forti sempre con la consapevolezza che il bene comune è il bene di tutti”.

“Pertanto, pur non potendo essere presente alla manifestazione del prossimo 10 marzo a Roma per motivi istituzionali – sostiene ancora Orsomarso – esprimo la mia più piena solidarietà agli intenti oggetto di manifestazione e la più piena disponibilità a collaborare al fine di intraprendere ogni azione utile alla salvaguardia di una tradizione calabrese ed italiana che dà lustro all’intera regione e che dà lavoro a migliaia di calabresi”.