Conclusa la mostra fotografica Exarte (VIDEO)

0
Condividi:

Il mondo della tecnologia – News

È la passione per la fotografia e il trasporto verso i colori del make-up artist ciò che ha spinto due giovani crotonesi a presentare nel cuore del centro storico la mostra “Exarte”. Vincenzo Lucente, laureato in architettura, e Doriana Federico, diplomata presso il Liceo Artistico di Crotone, hanno accolto personalmente i numerosi visitatori che in questi giorni sono accorsi nella Sala Margherita: «Volevamo far vedere alle persone che conosciamo – ha affermato Doriana Federicoquello di cui siamo stati capaci di creare insieme, unendo la passione per il trucco e la passione del mio favoloso amico Vincenzo, l’autore delle le fotografie. Quando lavoriamo insieme siamo davvero in simbiosi, sembra che il tempo non esista». Sulle pareti della sala sono esposti dei ritratti fotografici prevalentemente femminili «queste foto raccontano la donna – ha aggiunto la Federicoperchè in alcuni scatti si intravede una sorta di sofferenza, inquietudine, o spensieratezza o allegria. La donna in tutto o per tutto». Osservando i dipinti dei due giovani amici, si scorge la bellezza dei colori scelti che accompagnano il visitatore: «molti colori variano in base all’umore delle modelle stesse, c’è il blu che ricorda il periodo blu di Picasso, c’è la malinconia, la tristezza, passando poi anche al giallo, al color oro». La mostra ha accolto più di trecento visitatori: l’esposizione pubblica di queste fotografie di corpi nacque da un’idea di entrambi che volevano mettersi in gioco. E non sarà la prima e unica esposizione: «queste foto raccontano ciò che avevamo da dire e da dimostrare» ha aggiunto Vincenzo Lucente, l’autore delle foto. «La macchina fotografica ha un filtro molto potente, che è in grado di scorgere determinate cose che un occhio poco attento non riesce a scorgere. Il fotografo non vede, ma osserva. Inoltre sono rimasto sorpreso che i crotonesi hanno apprezzato le fotografie. Abbiamo iniziato per gioco».


La mostra della Sala Margherita ha mostrato dei corpi scelti da Lucente, sotto la regia del trucco di Doriana Federico: «è un tema che si ripete molto nelle mie fotografie, amo la pelle, il corpo umano, determinate parti anatomiche, come il collo, la mascella, la mandibola, le braccia. Ad esempio per me i vestiti disturbano la fotografia, voglio catturare sempre l’essenza della persona, è l’unico modo di ritrarla senza nulla addosso. Disturbano perchè catturano l’attenzione magari spesso un determinato tipo di maglietta, e distoglie l’attenzione dal soggetto stesso». I due amici si sono rivolti all’arte, e l’arte ha fornito loro una risposta. Vincenzo Lucente si rivolge ai suoi coetanei:  «ci sono ragazzi vicini alla nostra età e hanno questa voglia di fare, questo fuoco dentro, il mio pensiero va a loro, di collaborare insieme. I ragazzi e le ragazze a cui ho scattato le foto sono molti vicini a me, a ciò che faccio».



Condividi: