Consegnati i Premi del Concorso Regionale in memoria di Giuseppe Parretta

0
Condividi:

Reale Mutua – sezione post

Si è svolto questa mattina presso l’Istituto Sandro Pertini di Crotone il I Concorso Regionale “I giovani e la legalità” in memoria di Giuseppe Parretta, istituito dall’Associazione Libere Donne del presidente Caterina Villirillo, l’Associazione Ad un passo da te, di Benedetta Parretta, insieme al comitato  Donne di Cutro. Sono stati consegnati le targhe  ai tre vincitori, (premiate la Scuola Secondaria di Primo Grado I.C. Abate F. Di Bona di Cutro e l’Istituto Professionale di Botricello)  insieme alla Coppa per la menzione speciale alla classe 5A del Liceo Artistico Pertini Santoni per l’originalità espressa attraverso la realizzazione di un segno tangibile di impegno e sensibilità.

Al concorso hanno partecipato dodici scuole della Calabria, le cui poesie, dipinti artistici e gli altri lavori degli studenti sono stati selezioni dal comitato Donne di Cutro. Uno dei docenti del giovane Giuseppe Parretta, strappato tragicamente alla vita, ha ricordato con molta commozione il suo studente: «Giuseppe era un ragazzo emotivo – ha detto il Professor Galluccigli piaceva venire a scuola con tanti sacrifici. Abbiamo sempre apprezzato quello che faceva. Lavorava fino a tarda sera, rientrava a casa alle due di notte e poi veniva a scuola alle otto del mattino».


Presenti alla Cerimonia di Premiazione le rappresentanze della Questura di Crotone, della Capitaneria di Porto e del Comando Provinciale dei Carabinieri: «Le forze dell’ordine ci hanno onorato della loro presenza – ha dichiarato Caterina Villirilloinsieme ai giovani che vanno verso un cambiamento ideologico, politico e culturale. Crotone è fatta di persone pulite, che vogliono lavorare, è una città che deve risorgere. Abbiamo avuto dei grandi esempi, quindi la cultura di Pitagora, Milone, rendono  liberi e forti, daremo questo messaggi ai ragazzi. No all’indifferenza, No al bullismo, no alla violenza, esercitando i principi fondamentali come ad esempio la sicurezza, i valori importanti, la difesa della famiglia, del rispetto e l’amore verso il prossimo». 

Nel corso della Cerimonia è stata premiata anche la sorella di Giuseppe Parretta, la giovane presidente dell’Associazione Ad un passo da te: «Noi siamo partiti appena abbiamo costituito l’Associazione istituendo il concorso letterario – ha affermato il vice presidente Simone Romanoper dare un segnale, noi ci occupiamo principalmente di legalità. Il miglior linguaggio è quello tra giovani, un ragazzo che parla ad un altro ragazzo di legalità è differente, si esprime con il suo linguaggio. Giuseppe è stato un esempio per tutti, un esempio di vita proprio perchè ha sempre combattuto per la legalità, onesto con tutti, e lavorava per mantenere la sua famiglia».

Danilo Ruberto



Condividi: