Controlli antimafia: protocollo tra Prefettura di Crotone e Autorità Portuale nel segno della “Legalità”

Controlli antimafia: protocollo tra Prefettura di Crotone e Autorità Portuale nel segno della “Legalità”

Crotone – Una riunione per apporre la firma sul Protocollo tra Prefettura di Crotone e Autorità Portuale di Gioia Tauro sulla tematica dell’intensificazione dei controlli antimafia al personale e alle ditte operanti negli scali portuali.

La stessa è stata svolta nel primo pomeriggio di oggi presso la Prefettura alla presenza del presidente dell’Autorità Portuale, Andrea Agostinelli e il Prefetto di Crotone, Carolina Ippolito.

«Con questo Protocollo si andrà ad incrementare le attività rispetto ai normali controlli previsti dalla normativa di legge – ha sottolineato il Prefetto di Crotone -, in materia di appalti e controlli le verifiche antimafia sono obbligatorie per tutti gli appalti superiori ai 200.000,00 euro mentre con sub-appalti l’obbligo scatta già alla soglia dei 50.000,00 euro. Ci sarà la sottoscrizione per adesione anche da parte di tutti gli altri fornitori, tutti gli altri operatori economici che lavorano all’interno del sistema dell’Autorità Portuale. Questo consentirà di rafforzare l’attività e i controlli antimafia».

«La legalità deve venire prima di tutto – ha dichiarato Andrea Agostinelli -, ora pensiamo prima di tutto alle progettualità, abbiamo tracciato in comune accordo con il Prefetto di Crotone le linee di un possibile sviluppo del Porto di Crotone e del Porto Antico della città, tutto seguendo la legalità che deve guidarci sempre».



Articoli Correlati: