Coronavirus: A Crotone la solidarietà corre sul banchetto

Coronavirus: A Crotone la solidarietà corre sul banchetto

Ai tempi del Coronavirus, Crotone è chiamata non solo al rispetto delle regole ma ad un grande sforzo di solidarietà, perché l’emergenza colpisce non solo dal punto di vista sanitario, ma anche da quello economico e sociale.

E in città continuano a nascere, spontaneamente, iniziative di raccolta di generi alimentari e beni di prima necessità per aiutare chi oggi non si può permettere di fare la spesa.

E con questo spirito che Luigi Colurcio e Dionigi Mano da ieri mattina hanno organizzato un “banchetto di solidarietà, in prossimità dell’edicola Colurcio in via Giovanni Paolo II. E’ bastato un tavolino, un ombrellone per difendere la merce dal sole che oggi picchia forte ed un semplice cartello molto esplicativo: “Chi può lascia qualcosa, chi non può Prenda”.

Luigi e Dionigi non hanno avuto solo l’idea, ma hanno offerto anche l’esempio, ieri, infatti, i due hanno fatto la spesa e hanno montato il banchetto mettendo già a disposizione pasta, sugo, biscotti e anche le uova di Pasqua. Ora l’invito è rivolto a tutto il quartiere: fare uno sforzo, anche piccolo, ma utile per alleviare le sofferenze di qualche famiglia.



Articoli Correlati: