Coronavirus, italiani divisi sull’uso della mascherina

Coronavirus, italiani divisi sull’uso della mascherina


E’ diventato l’argomento dell’estate: mascherina sì, mascherina no? Mentre il Governo proroga lo stato di emergenza e alcune Regioni anche l’obbligo di indossarle nei luoghi chiusi o quando non si riesce a mantenere la distanza di sicurezza, un’indagine Coldiretti/Ixè sull’estate ai tempi del coronavirus evidenzia una tendenza ad abbandonare alcune delle “buone pratiche” che durante il lockdown e nelle primissime settimane successive erano adottate dalla pressoché totalità del Paese. «Più di un italiano su quattro (27%) – secondo l’indagine – non indossa la mascherina o lo fa raramente senza curarsi del pericolo di contagio e senza rispettare le misure di sicurezza imposte dalla pandemia.

Se una cospicua fetta di cittadini è diventata “allergica” alle mascherine, c’è comunque un 32% di italiani – continua Coldiretti – che dichiara di usarla spesso, mentre un 44% la indossa addirittura sempre soprattutto in vacanza. Un dato che evidenzia un’attenzione maggiore da parte di chi è in viaggio rispetto a quanto accade normalmente nelle città.

Lo testimonia anche il fatto che il 35% dei vacanzieri trascorre l’estate 2020 evitando il più possibile contatti con altre persone e restando da soli o con la propria famiglia, secondo l’indagine Coldiretti-Ixe’. A questi si aggiunge un altro 59% – continua la Coldiretti – che andrà in vacanza con gli amici più stretti e fidati, mentre solo un 8% di “temerari” non rinuncia alle vacanze di gruppo, cercando anche di fare nuove conoscenze».