Così dolce… così letale

0
Michele Affidato – sezione post

Mi è capitato di curare varie insufficienze renali acute ma una delle più brutte e letali è sicuramente data dall’intossicazione di glicole etilenico. Questa sostanza ha un sapore molto dolce ed è contenuta per esempio nel liquido antigelo dei radiatori delle auto. Una volta ingerito il glicole etilenico è assorbito molto rapidamente, passa nel circolo sanguigno e provoca sintomatologia e lesioni organiche.

Già dopo un’ora dall’ingestione si hanno sintomi quali: irritazione delle mucose con cui è venuto a contatto il tossico, vomito, dispnea e tremori muscolari, superata questa prima fase, la sintomatologia sembra migliorare ma è tutta apparenza, infatti, se il tossico non viene eliminato o antagonizzato rapidamente, crea seri danni spesso irreversibili, con acidosi metabolica e insufficienza renale acuta che portano sicuramente a coma e morte l’animale. In caso ci si accorge dell’ingestione anche di piccole quantità di anticongelante delle auto, la prima operazione da fare e recarsi alla struttura veterinaria più vicina, se siete impossibilitati cercate di provocare il vomito nell’animale cosi da espellere il tossico, somministrare nell’immediato carbone vegetale e mettetevi in contatto con un Medico Veterinario che vi consiglierà al meglio.

Il consiglio è di evitare questo tipo d’intossicazione controllando sempre se le auto mostrano perdite dai radiatori, poiché il potente tossico provoca otto volte su dieci la morte dell’animale.

a cura del dott. Gaetano Marrazzo