Cotronei – La nuova stagione teatrale da Calabrese a Martufello

Cotronei – La nuova stagione teatrale da Calabrese a Martufello

Cotronei – Il vernacolo per celebrare l’identità e la tradizione. Il cabaret per raccontare, riflettere e ridere del nostro tempo. Il teatro, come luogo di aggregazione e laboratorio di idee.  Per la sua funzione pedagogica dovrebbero frequentarlo tutti, adulti e giovanissimi, perché rappresenta un’opportunità di accrescimento culturale.

Promossa dall’associazione culturale Angolo 12, la quattordicesima stagione teatrale sarà curata dal promoter Giuseppe Pipicelli al quale vanno gli apprezzamenti dell’Esecutivo per la qualità degli spettacoli che andranno in scena con il nuovo anno. La campagna abbonamenti prenderà il via domenica 1° dicembre e resterà attiva fino a domenica 15 per i vecchi associati e  fino a lunedì 30 per chi si abbona per la prima volta.

«Stiamo dimostrando con risultati concreti, in termini di pubblico e di gradimento – ha affermato il sindaco Belcastroche anche un piccolo comune dell’entroterra può divulgare cultura, in tutte le sue declinazioni, a beneficio della crescita e del benessere culturale e spirituale della propria comunità. Lo stiamo facendo ormai da tempo, nella consapevolezza che incoraggiare e organizzare iniziative e manifestazioni culturali significa produrre ricchezza per tutti».

 6 spettacoli, da gennaio a maggio 2020. Il primo sipario si alzerà il prossimo sabato 18 gennaio con lo spettacolo Un calabrese a Roma con protagonista l’imitatore e cabarettista Gennaro Calabrese, volto noto del piccolo schermo, attualmente in forza alla prestigiosa Radio Kiss Kiss.

A seguire, sabato 22 febbraio, lo spettacolo teatrale in vernacolo Signori si nasce a cura della compagnia teatrale Apollo Aleo di Cirò Marina.

Sabato 28 marzo andrà di scena, invece, la compagnia Hercules di Catanzaro con in testa il comico Piero Procopio, con lo spettacolo U figghju e tutti. Venerdì 24 aprile si lascerà spazio alla musica con il Concerto Mediterraneo firmato dallo stesso direttore artistico della kermesse e che vedrà come assoluti mattatori i docenti della scuola della canzone napoletana con in testa il tenore Vincenzo Acanfora che renderà omaggio alla canzone classica napoletana.

Sabato 9 maggio toccherà alla compagnia Krimisa di Cirò Marina con la rappresentazione dal titolo L’apparenza inganna. A chiudere la quattordicesima stagione di Cotronei il 23 maggio, sarà Martufello, il volto noto del Bagaglino che presenterà il suo ultimo e inedito spettacolo. 

Post Correlati