Cotronei tra le località italiane della festa della Musica

Cotronei tra le località italiane della festa della Musica

Riceviamo e pubblichiamo – Cotronei (KR) – Anche quest’anno la cittadina di Cotronei sarà tra le località italiane che ospiteranno la Festa europea della Musica, promossa dall’AIPFM con il Patrocinio del Ministero della Cultura, della Commissione Europea, della Rai, della Siae, dell’AFI e di alcune delle più importanti associazioni di categoria.

Il 21 giugno del 1982, con l’iniziativa ideata dal Ministero della Cultura francese, in tutta la Francia, musicisti dilettanti e professionisti invadono strade, cortili, piazze, giardini, stazioni, musei. Non contenta solamente di rendere la pratica musicale visibile, la Festa della Musica è diventata un autentico fenomeno sociale.

Tantissimi concerti di musica dal vivo si svolgono ogni anno, il 21 giugno, in tutte le città, principalmente all’aria aperta, con la partecipazione di musicisti di ogni livello e di ogni genere. L’evento di Cotronei, organizzato dall’associazione ANGOLO 12, oltre al patrocinio del Ministero della Cultura e della Commissione Europea, gode di quello del Parco Nazionale della Sila, dell’Amministrazione Comunale di Cotronei, del supporto della SADEL Spa, della partecipazione della Dimora storica Palazzo Verga, di RTI Calabria e di Roberta Mazzuca Orafo in Cotronei.

Anche quest’anno, artisti del territorio, si esibiranno mettendo in mostra le loro doti. il programma prevede il 20 giugno la presentazione del libro “ Les Barricades Mystèriesus” a cura del musicista e musicologo Francesco Stumpo, e la cerimonia di consegna del premio G.Verga per la Musica a tre musicisti che si sono particolarmente distinti su scala nazionale; la giornata del 21 verrà interamente dedicata alla musica con il concerto per pianoforte “ La Vita è Bella” omaggio al cinema mondiale, eseguito a 4 mani dai pianisti Marika Mazzonello e Filippo Garruba e del concerto “Donne in musica” realizzato con la partecipazione della locale Commissione Pari Opportunità e che verrà dedicato alle donne vittime di femminicidio.