Crotone, 8 tavoli per le categorie più fragili: 80 associazioni hanno risposto al Piano di Zona

Crotone, 8 tavoli per le categorie più fragili: 80 associazioni hanno risposto al Piano di Zona

Crotone – Ci sono le necessità e i bisogni del territorio provinciale, lavorando tra la gente con il contributo delle associazioni e le diverse cooperative che sono presenti nella nostra realtà sociale. Sono i comuni del Distretto (Crotone, Belvedere Spinello, Cutro, Isola Capo Rizzuto, Rocca di Neto, San Mauro Marchesato e Scandale), con gli  interventi e servizi sociali in attuazione della legge regionale 23/200, per il triennio 2021/203 con otto tavoli tematici per costruire i piani di zona e, dunque, gli interventi specifici.

Si avvia dunque la procedura dopo l’avviso pubblico a cui hanno risposto 80 associazioni. Da luglio ad ottobre i tavoli tematici con 8 punti che saranno oggetto di discussione, dalla famiglia alla disabilità, alle dipendenze fino alle politiche giovanili.

La delibera la Giunta ha   approvato inoltre  lo schema di protocollo di intesa tra Comune di Crotone e Università della Calabria finalizzato al predisposizione e al monitoraggio del Piano di Zona dei Servizi Sociali.