Crotone, “Abbattiamo le barriere architettoniche e culturali”

Crotone, “Abbattiamo le barriere architettoniche e culturali”

Crotone – Una mattina di discussioni e riflessioni  presso l’istituto Pertini Santoni di Crotone, per celebrare la Giornata Internazionale dei diritti  delle persone con disabilità. Per discuterne, per sensibilizzare la cittadinanza, per portare un messaggio.

La giornata promossa dalle Nazioni Unite ci dice che siamo tutti quanti chiamati a sensibilizzarci sul mondo della disabilità per avere uno sguardo più attento sulle persone che ci stanno accanto – ci ha detto il Garante Comunale delle persone con disabilità Antonio Clausie per avere un linguaggio nuovo. Il contesto in cui si svolge la giornata è importante, perché oggi siamo noi a prendere le decisioni  per  loro, domani saranno loro, ovvero i ragazzi, a prendere le decisioni per noi”.

Lo slogan scelto per questa giornata è Un giorno tutto l’anno: “Il problema della disabilità ci induce a pensare che per avere una vita normale implica mettere in campo risorse importanti, quindi uno sguardo particolare verso le politiche inclusive, con un linguaggio più attento verso le persone che ci stanno accanto”, ha aggiunto Carmen  Giancotti, presidente della Commissione Pari Opportunità del Comune di Crotone.

Sappiamo che gli obiettivi che si pone la giornata sono due, far comprendere la disabilità, e nello stesso tempo sensibilizzare le istituzioni perché si riducano le barriere strutturali e culturali – ha aggiunto l’assessore alla Salute Carla Corteseoggi siamo qui in una scuola, ed è un momento di crescita per tutti noi. Questa giornata esprime un messaggio, ovvero avere una società post pandemica più accogliente per queste persone, un messaggio importante perché l’emergenza covid un paio di cose ce le ha fatte rimanere nel cuore. Per un periodo siamo stati limitati tutti, e abbiamo imparato a nostre spese cosa significa essere limitati per un periodo delineato”. E uniti, ha concluso l’assessore, vinciamo.

Ci deve essere un contesto idoneo in città dunque, per le persone con disabilità: “Stiamo lavorando per l’abbattimento delle barriere architettoniche – sono le parole di Carmen Giancotti presidente della Commissione Pari Opportunità – sappiamo che vi sono tante barriere ancora. Noi con l’amministrazione stiamo cercando di creare una mappatura in cittá di tutti i limiti strutturali che vi sono”.

Presente anche Francesca Pellegrino, Coordinatrice provinciale di Special Olympics Italia: “Voi ragazzi che siete qui in questa scuola avete un valore aggiunto – ha concluso – siete in contatto quotidiano con i vostri compagni speciali, e quindi sarete voi a darci una lezione importante, ovvero quale è l’approccio relazionale”.