Crotone, chiesto un consiglio straordinario sulla sicurezza in città

Crotone, chiesto un consiglio straordinario sulla sicurezza in città

Crotone – Tredici consiglieri comunali hanno richiesto un consiglio comunale  straordinario alla presenza delle Forze dell’Ordine che abbia come tema la sicurezza e rigenerazione dei quartieri periferici. Le firme sono dei consiglieri comunali Fabrizio Meo, Marisa Cavallo,   Antonella Passalacqua, Domenico Ceraudo, Nicola Corigliano, Carmen Giancotti, Enrico Pedace, Anna Cantafora, Fabiola Marrelli, Vincenzo Familiari, Danilo Arcuri, Antonio Megna e  Iginio Pingitore.

Questa richiesta, protocollata e inviata al presidente del Consiglio Comunale Giovanni Greco, è stata firmata a seguito della mozione sull’ordine pubblico,  dopo l’aggressione a  Davide Ferrerio nella sera dell’11 agosto.

Questa la mozione presentata: Il recente episodio di violenza che ha riguardato Davide Ferrerio, impone alla IV commissione consiliare del Comune di Crotone che annovera tra le sue competenze la cultura, la pubblica istruzione e le politiche giovanili alcune doverose riflessioni. Manifestiamo innanzitutto piena solidarietà e vicinanza alla famiglia di Davide Ferrerio e desideriamo che la sua sofferenza, il suo sacrificio, possa valere a cambiare le cose in meglio.

Il gravissimo fatto di violenza non ci pare possa essere semplicemente ascritto ad un trascurabile e non ripetibile episodio e ci impone di domandare al Consiglio comunale ed all’Amministrazione della Città una presa di posizione urgente. La circostanza che l’aggressione sia maturata in un contesto in cui evidentemente prospera una subcultura che rappresenta un pericolo innanzitutto per chi vive in determinati contesti urbani periferici, degradati ed ignorati, rende necessarie valutazioni e politiche mirate. Oggi che vive in determinati contesti di periferia urbana ed aspira per i propri figli un futuro migliore, senza dovere essere costretto ad abbandonare quartieri che sono abitati in massima parte da nostri concittadini che pure conducono vite esemplari, ci chiede conto di quali siano stati i risultati delle politiche sociali nella nostra Città.

L’esistenza di importanti progetti di rigenerazione urbana, piuttosto che dal grande respiro culturale come quello dell’Antica Kroton, ci sollecitano nel domandarne lo stato di attuazione anche avuto specifico riguardo alle periferie degradate nelle quali tali progettualità dovranno andare ad incidere. Tanto premesso la IV Commissione consiliare propone sia posta ai voti ed approvata la seguente proposta di deliberazione:

Si richiede che l’Amministrazione voglia relazionare in ordine alle iniziative e le progettualità attinenti al sociale, piuttosto che mirate a garantire l’ordine e la sicurezza, realizzate nei quartieri periferici anche e con specifico riferimento al quartiere del Gesù, nella parte in cui fronteggia l’Istituto scolastico tecnico statale commerciale amministrativo A. Lucifero, nonché il Liceo scientifico Filolao e l’Istituto Ipsia Barlacchi (Via Giosue Carducci). Si richiede che l’Amministrazione in sinergia con le preposte commissioni consiliari voglia porre in essere ogni possibile sforzo che sia finalizzato alla realizzazione di un progetto globale di risanamento e rigenerazione urbana che non trascuri l’aspetto costituito dalla lotta al degrado sociale ed all’illegalità nei quartieri periferici della nostra Città.