Crotone, Comune e associazioni fanno rete per le famiglie in difficoltà

Crotone, Comune e associazioni fanno rete per le famiglie in difficoltà

Raggiungere quelle situazioni di marginalità che non sempre vengono raggiunte dal sostegno pubblico. Questo in sintesi lo scopo di una intesa sottoscritta nella giornata di martedì tra il Comune di Crotone e due associazioni che operano sul territorio, scelte a seguito di avvisi pubblici: la Kroton Community e Sabir.

«L’idea – spiega l’assessore alle Politiche sociali Filly Pollinzi – nasce da una condivisione di riflessioni con i Servizi sociali. Spesso infatti – sottolinea – per molti cittadini è difficile intercettare alcune misure dedicate, come ad esempio i buoni spesa. Abbiamo dunque pensato che la migliore forma per raggiungere chi ha davvero bisogno, fosse “utilizzare” intermediari». La rete potrà ovviamente ampliarsi. L’intesa è finalizzata all’acquisto e la distribuzione di generi di prima necessità a favore di famiglie in difficoltà. L’amministrazione ha intenzione di utilizzare il fondo di solidarietà alimentare, di cui al Decreto Legge n. 154 del 23 novembre 2020, ammontante ad oltre 74.000 euro. Saranno gli stessi enti, oltre ad attuare l’acquisto e la distribuzione, a selezionare i nuclei familiari individuati tra quelli già in carico agli Enti del terzo settore, sia nuovi beneficiari individuati dalle proprie reti territoriali o segnalati dai servizi sociali del Comune.

L’assessore Pollinzi nel suo intervento oltre ad esprimere riconoscenza agli Enti che hanno aderito all’avviso del Comune, ha espresso il suo ringraziamento al personale del settore servizi sociali dell’Ente per il lavoro svolto che ha consentito, alla vigilia delle festività natalizie, di poter mettere in campo un ulteriore sostegno a favore di famiglie in particolare difficoltà economica