Crotone: costumi, lingue e tradizioni diverse animano Corso Vittorio Veneto

Crotone: costumi, lingue e tradizioni diverse animano Corso Vittorio Veneto

Crotone – Diverse nazionalità su Corso Vittorio Veneto questa sera nella tradizionale festa dei popoli, tornata come di consueto e ddopo la pausa imposta lo scorso anno dalla pademia. Il Covid, però, in questa edizione, ha fermato i diversi stand che negli altri anni, se ricordate, offrivano i prodotti delle varie regioni del mondo, con i sapori e i profumi dei tanti piatti tipici.

Alla scoperta delle diverse culture, origini, tradizioni e lingue che caratterizzano tante persone ospitate nella nostra città, la serata è stata voluta dal progetto Sai – Sistema di Accoglienza e Integrazione della Provincia di Crotone e del Comune di Crotone.

La costruzione, è stato detto questa sera, è la costruzione di un “Noi più grande”, dove tra balli, bandiere e costumi delle popolazioni presenti qui da noi, le persone si sono ritrovate insieme per raccontarsi. Vi è stata, dunque, la narrazione del popolo curdo, bengalese, marocchino, pakistano, rumeno e  srilankése.

In particolare, una donna delle filippine ha sfilato e danzato con l’abito tipico del matrimonio, tra colori, stelle e fortuna.